Fondo di sospensione mutui: come accedere dopo il Covid

Fondo di sospensione mutui per l'acquisto della prima casa esiste da prima del covid e continuerà a sostenere le famiglie in difficoltà anche dopo. Vediamo chi può accedere, quali sono i requisiti e i tempi necessari per l'accoglimento della domanda.

5' di lettura

Fondi di sospensione mutui per l’acquisto della prima casa. La sospensione del pagamento dei mutui per l’acquisto della prima casa è stata prorogata fino al 31 dicembre del 2021. Sarà probabilmente l’ultima proroga legata alla crisi causata dalla pandemia di covid.

Ma esistono altri strumenti, altre possibilità per sospendere il pagamento delle rate di un mutuo se l’utente si trova in difficoltà economica? Ovvero: esiste uno strumento che consente alle famiglie di avere un momento di respiro se le finanze, magari per un inatteso licenziamento di chi ha contratto il finanziamento, non garantiscono la possibilità di far fronte alle rate? O il beneficio è legato solo all’emergenza sanitaria?

Sì, esiste. E si chiama Fondo di sospensione mutui per l’acquisto della prima casa.

È stato istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con la legge numero 244 del 24 dicembre del 2017. Quasi un regalo di Natale.

Chi può accedere al Fondo di sospensione mutui per l’acquisto prima casa

Cosa prevede? Grazie a questo fondo i titolari di un mutuo attivato per l’acquisto della prima casa possono sospendere il pagamento delle rate se si trovano in temporanea difficoltà economica.

Si può accedere al Fondo di sospensione mutui per l’acquisto della prima casa in questi casi:

  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato
  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato
  • cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato o di rappresentanza commerciale o di agenzia.
  • Morte o riconoscimento di grave handicap con invalidità civile non inferiore all’80%

I requisiti aggiunti durante la pandemia

Quest’anno, in occasione dell’emergenza Covid, sono state inseriti altri due casi (un beneficio che dovrebbe terminare alla fine del 2021):

  • sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni consecutivi, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno al reddito
  • riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di 30 giorni consecutivi, corrispondente a una riduzione pari al 20% dell’orario di lavoro complessivo.

Proprio in occasione del covid è stata anche introdotta una nuova procedura, prevede l’automatica sospensione della prima rata da parte della banca già alla presentazione della domanda di sospensione del mutuo e dopo un semplice controllo sulla completezza e la regolarità formale della richiesta.

I tempi per valutare la domanda

La banca invia poi la richiesta di accesso al Fondo di sospensione mutui prima casa alla Consap che a sua volta la verifica e comunica l’esito alla banca entro venti giorni. Oltre quel termine la richiesta si ritiene comunque accolta.

Dopo l’accoglimento della domanda da parte della Consap la banca attiva la sospensione del mutuo. Deve farlo entro 30 giorni. È inclusa nella sospensione anche il periodo di morosità, non superiore ai 90 giorni, precedente alla presentazione della domanda.

Per ottenere un rapido accesso al Fondo per la sospensione del mutuo prima casa, è fondamentale che chi presenta la richiesta sia in possesso dei requisiti previsti e fornisca alla banca tutti i documenti necessari.

Dal giorno della presentazione della domanda completa la banca interrompe il conteggio dell’eventuale ritardo di pagamento delle rate.

Chi può accedere al Fondo di sospensione mutui prima casa

Questi sono i requisiti per poter accedere al beneficio che sospende il pagamento delle rate del mutuo.

  • Può presentare domanda il proprietario di un appartamento, abitazione principale, titolare di un mutuo per l‘acquisto dell’immobile dove risiede non superiore a 250mila euro.
  • Il ritardo dei pagamenti delle rate non deve essere superiore a 90 giorni.
  • Se il mutuo è cointestato, è sufficiente che le condizioni per l’accesso al beneficio sussistano per uno solo dei titolari del mutuo.
  • Se chi ha contratto il mutuo è morto, la domanda può essere presentata dal cointestatario o dall’erede che è subentrato (ma deve aver accettato l’eredità ed essersi trasferito nell’immobile).

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net/

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie