Fondo integrazione salariale 2021: a chi spetta l’assegno?

Fondo integrazione salariale 2021: a chi spetta, chi la concede, quanto può durare e perché esiste. Tutte le ultime notizie.

2' di lettura

Cos’è e come funziona il fondo integrazione salariale 2021? In questo articolo cerchiamo di sciogliere i tuoi dubbi sul tema, illustrandoti i requisiti per aver accesso a questa misura di sostegno al reddito (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Fondo integrazione salariale: cos’è

Il Fondo Integrazione Salariale fa parte dei fondi di solidarietà, che hanno come obiettivo quello di fornire sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa.

Lo strumento del FIS è rivolto ai lavoratori subordinati e agli apprendisti con contratto professionalizzante.

Sono esclusi dalla misura di sostegno:

  • dirigenti;
  • lavoratori a domicilio;
  • apprendisti con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale il diploma d’istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore;
  • lavoratori con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca.

Per i destinatari sono previste due diverse tipologie di assegno:

  • assegno di solidarietà per per i dipendenti di datori di lavoro per le cui attività risultano più di 5 dipendenti all’attivo nel semestre precedente alle riduzioni dell’orario di lavoro;
  • assegno ordinario per i dipendenti di aziende che hanno più di quindici dipendenti nel semestre precedente alle sospensioni o alle riduzioni di orario.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

A chi spetta l’assegno

Dopo aver visto le fasce di dipendenti a cui è destinato il fondo integrazione salariale, vediamo nel dettaglio chi può farne richiesta per beneficiare dell’assegno.

I fondi previsti per l’assegno di solidarietà sono messi a disposizione per tutti quei dipendenti che, per evitare licenziamenti collettivi o plurimi per giustificato motivo oggettivo, stipulano accordi di riduzione dell’orario di lavoro con le organizzazioni sindacali.

Questo tipo di assegno può essere erogato per un massimo di 12 mesi.

L’assegno ordinario è invece rivolto ai lavoratori dipendenti che subiscono riduzioni o addirittura sospensioni delle prestazioni lavorative per cause che non dipendono dalla volontà del lavoratore o del datore di lavoro. Può essere percepito per 26 settimane.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come funziona il fondo integrazione salariale non esitare a scriverci su Instagram.

Fondo integrazione salariale 2021: a chi spetta l’assegno?
Fondo integrazione salariale: a chi spetta l’assegno

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie