Forum Giovani Ariano Irpino. Le nostre terre si salvano con la bella politica

Continua il viaggio di TheWam tra i Forum dei Giovani in Irpinia. Il nostro Stefano Carluccio è stato ad Ariano Irpino


4' di lettura

I Forum sono delle realtà presenti ormai da diversi anni in Campania e l’Irpinia è una delle province più rappresentate. Sono un organo attivo in quasi 200 comuni campani, su un totale di 550. Più di un terzo. E spesso fungono da collante tra i giovani e l’amministrazione comunale, dando responsabilità e fondi, contribuendo così a creare le future classi dirigente locali.

Per capire meglio cosa sono i Forum e come operano in una cittadina importante delle Aree Interne come Ariano Irpino, oggi parliamo con il Presidente del Forum dei giovani di Ariano Irpino, Giuseppe Melito.

Quando e come nasce il Forum dei giovani ad Ariano?

Il forum nasce dalla grinta dall’amore e dalla voglia ” di fare” di 15 ragazzi, eletti il 30/12/2017 dalla popolazione giovanile di Ariano Irpino. Da subito, già dalle candidature si è vista la capacità di ognuno di noi di stilare un programma e di portarlo a termine.

Quale è stata l’accoglienza della cittadinanza, e soprattutto dei giovani di Ariano, quando è stato istituito il Forum

Il forum era già presente sul territorio, forse meno conosciuto, ma la risposta è arrivata da tutta la popolazione, infatti siamo arrivati a collaborare con tante associazioni, anche a livello nazionale ( ad esempio AISM )

Quali sono state le iniziative che avete portato avanti negli anni e quali quelle di cui siete più orgogliosi?

Ci siamo mossi su tutti i fronti, dal culturale al sociale, alle politiche giovanili ma anche territoriali, dall’ecologia alla movida arianese, posso dire ad oggi che tutte le manifestazioni che abbiamo creato e in cui siamo stati partecipi hanno avuto tutte ottimi risultati, cosi da farci essere orgogliosi di tutto quello che fino ad ora abbiamo realizzato.

Com’è il rapporto con l’amministrazione e con gli altri Forum della provincia e della Regione?

Abbiamo avuto ottimi rapporti con entrambe le amministrazioni che ci hanno accompagnato in questi due anni e spero di poter finire il nostro mandato proprio come stiamo facendo lavorando in sinergia e coesione.

Per accedere ai finanziamenti bisogna partecipare ai bandi regionali e presentare dei progetti. Come avete acquisito queste competenze e pensate che potranno esservi utili in futuro?

Ognuno di noi ha un compito nel Forum, e ognuno di noi può dare il suo supporto all’altro, lavorando in sinergia cosi come abbiamo fatto fin dall’inizio, questo ci ha permesso di lavorare sui bandi. Un grosso ”Grazie” lo devo dire al mio vice e amico Giuseppe Perrina e al consigliere e amico Gianluca Mainiero che in questi ultimi mesi hanno lavorato anche di notte per arrivare ai bandi ma anche alle piccole attività del Forum in maniera precisa e ottimale. Serviranno queste competenze in futuro ? Certo che si. Se posso, per rendere chiara l’idea la espongo con un detto che piaceva a mio nonno.
Impara l’arte e mettila da parte. Tutto può essere importante nella vita, non si finisce mai di imparare.

Quali sono i progetti futuri del Forum dei giovani di Ariano e quali le prospettive che avete a medio termine?

Siamo quasi agli sgoccioli, il nostro mandato sta per terminare, a breve avremo l’assemblea dove porteremo tutte le idee e i progetti che entro la fine dell’anno termineranno, naturalmente per essere messi al corrente di tutte le nostre iniziative invito tutti coloro che leggeranno a seguire il Forum di Ariano sulla pagina instagram @forumarianoirpino e su facebook così da rimanere sempre aggiornati

Qual è la situazione in Irpinia dal punto di vista dell’impegno giovanile in enti come il Forum o altre associazioni? Si sta tornando a fare politica o ai più giovani non interessa?

I giovani, a mio grande dispiacere, sono sempre più lontani dalla politica e dall’associazionismo, questo è un grande errore, noi tutti quando abbiamo a cuore una cosa cerchiamo di tenerla ben conservata, e cosi dovremmo fare con il nostro territorio e solo tramite la bella politica e l’associazionismo possiamo conservare e semmai anche far crescere le nostre terre ricche di potenziale.

Quali sono le tue considerazioni sulla situazione attuale che vive l’Irpinia, tra crisi economica e spopolamento? Qual è la tua opinione sul futuro di questa terra e cosa si può e si deve fare, secondo te, per invertire la tendenza?

Amo queste terre, tutti noi dovremmo avere un impegno maggiore, dovremmo essere presenti e per citare un grande cantautore, dovremmo essere partecipi solo così si può essere liberi. Investire sul territorio e sui nostri punti di forza quali l’enogastronomia, il turismo, la storia, questi punti di forza devono poter essere il fulcro di un’Irpinia che vuole crescere e che deve farsi valere. Dobbiamo cacciare il nostro orgoglio e cercare di puntare su queste terre chiedendo e farci sentire anche di più dalla politica che ormai sta creando sempre più disparità tra sud e nord .

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!