Forum dei giovani di Santo Stefano del Sole. Insieme per vincere la desertificazione dei nostri paesi

Continua il viaggio di TheWam tra i Forum giovanili dei comuni irpini. Il nostro Stefano Carluccio è stato a Santo Stefano del Sole

3' di lettura

I Forum sono delle realtà presenti ormai da diversi anni in Campania e lʼIrpinia è una delle province più rappresentate. Sono un organo attivo in quasi 180 comuni campani, su un totale di 550. Quasi un terzo. E spesso fungono da collante tra i giovani e lʼamministrazione comunale, dando responsabilità e fondi, contribuendo così a creare le future classi dirigenti locali.

Per capire meglio cosa sono i Forum e come operano in una comune delle Aree Interne, oggi parliamo con Stefano De Feo, il coordinatore del Forum dei giovani di Santo Stefano del Sole.

Quando e come nasce il Forum dei giovani a Santo Stefano del Sole?
Il Forum dei giovani a Santo Stefano del Sole nasce per la prima volta nel gennaio dello scorso anno, grazie alla Delibera di Giunta Comunale avente oggetto l’Istituzione del Forum Giovani e all’impegno del vicesindaco Michele De Cicco nonché assessore alle Politiche Giovanili che ha promosso numerosi incontri tra i giovani del paese, i quali hanno accolto con entusiasmo la proposta.

Quale è stata lʼaccoglienza della cittadinanza, e soprattutto dei giovani di Santo Stefano del Sole, quando è stato istituito il Forum?

Sin dal primo momento la proposta è stata accolta con molto entusiasmo da parte di tutta la comunità e in particolare dai giovani che hanno preso parte attivamente all’iniziativa

Quali sono state le iniziative che avete portato avanti negli anni e quali quelle di cui siete più orgogliosi?

Diverse sono state le iniziative promosse dal Forum incentrate su tematiche culturali e sociali, molto attuali. Ricordiamo con molto piacere l’evento “Sport e Cultura: In volo sulla Valle del Sabato”, che si pone come obiettivo quello di far conoscere e valorizzare luoghi e sentieri immersi nella natura incontaminata, dando l’opportunità di poter vivere un’esperienza unica come quella del parapendio.

Comʼè il rapporto con lʼamministrazione e con gli altri Forum della provincia edella Regione?

Con l’Amministrazione si è instaurato un ottimo rapporto basato sul sostegno e fiducia reciproca grazie alla presenza e collaborazione del sindaco Francesco Urciuoli, il vicesindaco e assessore alle Politiche Giovanili Michele De Cicco e tutta l’Amministrazione Comunale. Con gli altri Forum si è creato un importante network che ci ha permesso di portare avanti alcune iniziative, inoltre siamo in costante contatto con il Forum Regionale.

Per accedere ai finanziamenti bisogna partecipare ai bandi regionali e presentare dei progetti. Come avete acquisito queste competenze e pensate che potranno esservi utili in futuro?

Abbiamo già partecipato ad un bando regionale presentando un progetto con altri Forum. Questa esperienza ci ha permesso di acquisire delle competenze nell’ambito progettuale che sicuramente devono essere migliorate, ma potranno essere utili ad ognuno di noi in futuro.

Quali sono i progetti futuri del Forum dei giovani di Santo Stefano del Sole e quali le prospettive che avete a medio termine?

Stiamo lavorando su progetti che vedono protagonisti i giovani in molteplici attività e instaurando delle collaborazioni con enti e associazioni presenti sul territorio al fine di creare un network unitario e partecipativo.

Qual è la situazione in Irpinia dal punto di vista dellʼimpegno giovanile in enti come il Forum o altre associazioni? Si sta tornando a fare politica o ai più giovani non interessa?

L’ impegno giovanile è presente, ma sempre più giovani abbandonano il nostro territorio, questo fenomeno è stato ampiamente analizzato nel libro “La terra dell’osso” di Manlio Rossi Doria. L’autore negli anni ’50 parlava delle cosiddette “Terre dell’osso” analizzando i territori interni/collinari del Mezzogiorno rispetto a quelli della pianura/costiera, coniando le espressioni “osso” per indicare le aree interne e “polpa” per indicare le aree costiere/pianura; il tutto per denunciare il divario socio-economico che si stava creando tra le due realtà. Dopo oltre ’50 anni il divario tra “osso” e “polpa” è abissale. L’Irpinia ed il Sannio si spopolano, con enormi ripercussioni sotto il profilo socio-economico. Bisogna dunque invertire la tendenza di cui Manlio Rossi Doria scriveva negli anni ’50. Un bel segnale in questo senso lo ha dato il Comune di Santo Stefano del Sole con l’istituzione e apertura del Forum dei giovani: realtà mai avutasi nel nostro paese.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!