Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Garanzia per l’inclusione, come funziona il nuovo sostegno

Garanzia per l’inclusione, come funziona il nuovo sostegno

Garanzia per l’inclusione, come funziona il nuovo sostegno per chi ha redditi bassi.

di The Wam

Aprile 2023

La Garanzia per l’inclusione è la misura che il governo ha deciso di introdurre per sostituire il Reddito di Cittadinanza. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

O meglio: è quella parte della normativa che si rivolge in modo specifico al sostegno delle persone che hanno redditi molto bassi. Il riferimento normativo alla Garanzia per l’inclusione, o Gil, è stato inserito nella bozza del decreto lavoro che sarà approvato tra qualche giorno dal Consiglio dei Ministri.

È giusto precisare che stiamo parlando di una bozza di relazione tecnica allo schema del decreto Lavoro. Significa due cose:

E quindi le informazioni che riportiamo sono utili per comprendere in quale direzione si sta muovendo l’esecutivo e cosa potrebbero aspettarsi i fruitori del Reddito di Cittadinanza.

Ricordiamo che oltre al Gil nel decreto lavoro ci sono altri due provvedimenti nati sulle ceneri del Reddito di cittadinanza:

Ma vediamo nel dettaglio cos’è la Garanzia per l’inclusione (Gil), chi ne ha diritto e come si accede.

Potresti essere interessato a un articolo sul nuovo Reddito di cittadinanza e cosa cambia per il lavoro; abbiamo anche verificato chi non riceverà e perché il sussidio ad aprile; e infine c’è un pezzo che spiega cosa cambia per chi riceve l’Rdc e svolge un lavoro stagionale.

Cos’è la Garanzia per l’inclusione (Gil)?

La Garanzia per l’inclusione sostituirà dunque il Reddito di cittadinanza a partire dal primo gennaio del 2024. L’obiettivo del Gil è chiaro: sostenere le famiglie che hanno un disagio economico e facilitare l’accesso a percorsi personalizzati di inclusione sociale e lavorativa.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come si accede alla Garanzia per l’inclusione?

I requisiti per accedere al Gil sono questi:

Importo della Garanzia per l’inclusione

L’importo massimo del Gil non può essere superiore a 500 euro al mese (6.000 euro l’anno). Potrebbe essere moltiplicato con il parametro che si determina con la scala di equivalenza.

È previsto anche un contributo per l’affitto ai nuclei che risiedono in un immobile in locazione (fino a un massimo di 3.360 euro l’anno).

La Gil viene erogata fino a 18 mesi, può essere rinnovata per altri 12 mesi dopo la sospensione di un mese.

Domanda per avere la Garanzia per l’inclusione

La domanda per avere accesso alla Gil deve essere presentata all’INPS per via telematica. Dopo aver inoltrato la richiesta si viene convocati entro 120 giorni dai servizi sociali e lì sarà firmato il patto di attivazione digitale, serve per far partire il percorso personalizzato di inclusione sociale e lavorativa.

Garanzia per l’inclusione, misure contro gli abusi

Il provvedimento contenuto nella bozza del decreto lavoro prevede condanne tra i due e i sei anni per chi ha usufruito della Gil senza averne diritto.

Si perde il diritto a ricevere il sussidio: 

Garanzia per l’inclusione, come funziona il nuovo sostegno
Garanzia per l’inclusione, come funziona il nuovo sostegno

Garanzia per l’inclusione, incentivi per le aziende

Per facilitare l’accesso al lavoro delle persone che sono beneficiarie del Gil sono stati previsti incentivi per i datori di lavoro che assumono i beneficiari.

Incentivi che sono di questa entità:

Nelle intenzioni del governo il Gil dovrebbe garantire l’assunzione di un numero consistente di persone che ricevono il sussidio.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp