Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese

Gas razionato dall'autunno per famiglie e imprese: il governo si prepara ad affrontare mesi difficili dopo l'estate, gas razionato, risparmio energetico e bollette alle stelle. Si stanno cercando fornitori alternativi alla Russia, ma non è semplice, anche perché i rigassificatori sono pochi e le navi gasiera non saranno pronte prima di un anno e mezzo. I sacrifici che saranno richiesti a famiglie, imprese ed enti locali.

5' di lettura

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese, il problema non sarà questa estate, ma in inverno, quando si accenderanno i termosifoni. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Le polemiche sui condizionatori (Draghi: «Volete il condizionatore o la pace») hanno fatto rumore, ma la questione vera per il nostro Paese è rimandata solo di qualche mese. Come dire: il grande freddo spaventa più di una estate torrida.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: consumi

In Italia si consumano ogni anno 76 miliardi di metri cubi di gas. Il 40% arriva dalla Russia e con la guerra che secondo gli esperti Usa durare almeno per tutto il 2022, c’è la concreta possibilità di dover rinunciare a una fetta importante di risorse.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: alternative

Italia e Germania (che si trova nella stessa situazione se non peggio) stanno cercando di correre ai ripari rivolgendosi a fornitori alternativi. Ma la strada è tortuosa, non priva di insidie e destinata a non realizzarsi a breve, anche per problemi strutturali del nostro Paese, non ci sono abbastanza rigassificatori.

Guerra in Ucraina: senza gas russo consumi razionati

Arriveranno 9 miliardi di metri cubi dall’Algeria (ma quest’anno solo solo 6), tre dall’Egitto. Altri accordi si stanno stringendo con Congo e Angola. Ma è una corsa contro il tempo, una corsa alla quale partecipano anche altre nazioni europee. Il che rende tutto ancora più complicato.

A conti fatti, e con una buona dose di ottimismo, all’Italia mancheranno quest’inverno 15 miliardi di metri cubi di gas. Un bel po’.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: navi e rigassificatori

Nel frattempo l’Italia ha prenotato due navi gasiere, che potrebbero facilitare l’import da Paesi diversi dalla Russia. Ma non saranno pronte prima di un anno e mezzo.

E senza quelle navi e con un numero ridotto di rigassificatori (che trasformano in gas il metano liquido), sarà difficile utilizzare tutto il prodotto energetico che arriva via mare.

Guerra in Ucraina, gas russo razionato per fare scorta

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: solo 5 mesi

Tempi lunghi dunque. Troppo. Anche perché l’autunno è dietro l’angolo: solo cinque mesi. Il che significa che l’ipotesi razionamento del gas è una possibilità più che concreta. E la scelta non sarà tra il condizionatore d’aria o il caldo, ma tra il termosifone acceso o il freddo.

Il piano dei razionamento è già stato predisposto. Ma più che razionamenti di parla di riduzione dei consumi.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: pubblica amministrazione

Per la pubblica amministrazione è già stata adottata una disposizione: la temperatura degli ambienti di lavoro dovrà essere di 19 gradi e non più di 20. Sembra poco, ma il risparmio su larga scala diventa consistente: un miliardo di metri cubi di gas in un anno.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: abitazioni civili

Lo stesso giro di vite sarà disposto anche le civili abitazioni. Ma in quel caso i controlli non saranno semplici, in particolare per gli impianti autonomi.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: illuminazione stradale

Non è tutto: il governo disporrà anche la riduzione dell’illuminazione pubblica, ovvero meno lampioni accesi durante le ore notturne. Questo “accorgimento” dovrebbe garantire il risparmio di un altro miliardo di metri cubi di gas.

Guerra in Ucraina, perché pasta e pane costeranno di più

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: aziende

Ma siamo ancora distanti dall’obiettivo. E infatti il governo chiederà qualche sacrificio anche alle imprese. In particolare a quelle che hanno i contratti che vengono definiti interrompibili. In pratica le aziende che pagano il metano a prezzo ridotto proprio perché possono permettersi di subire delle interruzione della fornitura.

In quel caso non ci sarebbero gravi problemi.

Ma anche questo non basta. E infatti il razionamento potrebbe essere esteso anche a tutte le altre imprese. Nelle idee del governo il razionamento potrebbe essere disposto all’inizio su base volontaria, magari con una serie di incentivi che sono connessi proprio all’emergenza energetica.

Con questa misura si potrebbero risparmiare altri 5 miliardi di metri cubi di metano.

Non è ancora sufficiente, ma siamo vicini a una soluzione (temporanea). Anche perché in questi mesi si riempiranno di nuovo di gas le riserve nazionali.

Gas razionato dall’autunno per famiglie e imprese: caro bollette

Bisogna fare i conti anche con un’altra conseguenza. Assai spiacevole: l’inevitabile aumento dei costi dell’energia che si rifletterà sulle bollette.

Una eventuale interruzione nell’erogazione o nell’importazione del gas russo avrebbe un effetto immediato sui rincari dell’energia: il costo del gas potrebbe superare a 200 euro a megawattora, con conseguenze immaginabili. Il che renderebbe quasi inevitabile per milioni di famiglie ridurre i consumi. In molti casi ad azzerare o quasi il consumo per il riscaldamento.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie