Gattuso in bilico: settimana di fuoco per restare al Napoli

Nessun provvedimento dopo la sconfitta in casa del Genoa, Gattuso resta sulla panchina del Napoli ma De Laurentiis attenderà le prossime due gare contro Atalanta e Juventus per decidere il futuro del tecnico. La squadra costruisce tanto ma non concretizza, la difesa mostra troppe incertezze.

2' di lettura

Napoli bello, uno dei migliori visti negli ultimi mesi, ma una difesa horror e un rigore non concesso agli azzurri hanno condizionato il match, perso in casa del Genoa. Non è bastato creare tante occasioni da rete, colpire legni, giocare con intensità e voglia dal primo all’ultimo minuto. Gattuso è preoccupato e rammaricato, De Laurentiis lo è ancora di più.

Napoli bello e sfortunato

La serata di Marassi fotografa al meglio la stagione del Napoli, spesso anche sfortunato negli episodi chiave che orientano le partite. Bastano i numeri del primo tempo per spiegare il momento degli azzurri, meglio di ogni altra considerazione: per il Napoli 66% di possesso palla, 12 tiri di cui 6 nello specchio, una traversa e zero gol; per il Genoa due tiri e due gol.

Si è giocato in pratica 90 minuti a una porta. L’assedio è continuato anche nel secondo tempo, quando la pressione azzurra ha portato a costruire ancora tante occasioni, un palo di Insigne e il gol nel finale di Politano.

Non sono bastati 26 tiri fatti (9 in porta). Gattuso può solo masticare amaro e prepararsi al tour de force: il Napoli è l’unica squadra che a febbraio giocherà 8 partite. Il tutto dovendo fare i conti anche con le assenze.

A Marassi mancavano Koulibaly, Fabian Ruiz, Mertens e Ghoulam e si è infortunato Manolas. Gattuso non nasconde una certa preoccupazione:

«I numeri non mentono, e non è la prima partita in cui costruiamo tanto, concediamo poco e perdiamo. C’è rammarico, brucia, ma si va avanti. Però è da tanto che si verifica questa situazione. Bisogna fare solo i complimenti alla squadra, soltanto che abbiamo fatto tutto noi, ci siamo fatti due gol da soli. Quest’anno stiamo prendendo molti gol in fotocopia, e questo ci fa male».

Futuro incerto

Gattuso incassa la settima sconfitta in campionato, il suo destino è legato ad un filo sottile, che potrebbe spezzarsi nel giro di una settimana se il Napoli dovesse uscire dalla Coppa Italia e perdere sabato contro la Juventus.

Il patron De Laurentiis non ha seguito la squadra, ha visto la partita dalla sua residenza romana, rammaricato e dubbioso. Cambiare guida tecnica potrebbe essere rischioso a questo punto della stagione, con il Napoli in gioco su più obiettivi.

E soprattutto se in ottica futura si pensa di creare un progetto tecnico nuovo partendo da figure come Juric, Italiano o De Zerbi. Una soluzione, qualora dovesse saltare Gattuso, sarebbe rappresentata da Benitez o da Mazzarri, ma non sono scelte che convincono al cento per centro De Laurentiis.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie