George Clooney: il film Netflix Midnight Sky vincerà l’Oscar?

George Clooney conquista Netflix con Midnight Sky. L’idea alla base del film è cambiata molto in corso d’opera. E il risultato ha tutte le carte in regola per catturare l’attenzione dell’Academy.

George Clooney Netflix
Netflix potrebbe conquistare l'Academy con il nuovo film diretto e interpretato da George Clooney: Midnight Sky.
5' di lettura

Midnight Sky è il nuovo film Netflix nato dall’idea di realizzare un adattamento del romanzo di Lily Brooks-Dalton, Good morning, Midnight. Una storia sull’ultimo uomo rimasto sulla Terra dopo un disastro non ben identificato. Questo era il progetto arrivato sulla scrivania di George Clooney, con la proposta di prenderne parte in qualità di protagonista e di regista allo stesso tempo. Così è nato un film che potrebbe portare Netflix alla notte degli Oscar.

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Indice:


Midnight Sky: due solitudini che si incontrano

La storia è quella di uno scienziato che soffre di una malattia terminale, unico superstite a un disastro globale che ha messo fine alla vita sulla Terra. Il film si apre con la contemplazione della sua solitudine: isolato in un laboratorio in Antartide, aspetta solo di morire. Ma il suo viaggio non è ancora finito: scopre che l’ultimo gruppo di superstiti che ha lasciato il pianeta ha dimenticato una bambina.

Intanto, una seconda storia si sviluppa in parallelo: è quella di un’astronave, l’ultima ancora in orbita, in cui un uomo e una donna cercano disperatamente di contattare qualcuno sulla Terra. Il punto di unione tra le due trame arriva quando lo scienziato e la bambina iniziano a percorrere l’ambiente ostile dell’Antartico per raggiungere una stazione dalla quale mettersi in comunicazione con l’astronave. Un’ultima, grande, speranza di salvezza.

Una favola distopica

Il progetto di Midnight Sky è stato messo in discussione ripetutamente. Il film era finito, mancava solo il lavoro di montaggio e il completamento degli effetti visivi, quando la pandemia globale ha fermato bruscamente la macchina di produzione. Eppure, nonostante la battuta d’arresto non indifferente, George Clooney è riuscito a portare al pubblico di Netflix un sci-fi (science fiction) interessante e dai risvolti incredibilmente attuali.

A riprese concluse l’andamento meditativo del film, scarno di dialoghi, puntava tutto sul tema della nostra noncuranza nei confronti della salute della Terra, dopo il covid-19 il senso della storia si è legato indissolubilmente alla riflessione sulla solitudine. E Midnight Sky è diventato il racconto-emblema di uomini che sono costretti a essere soli quando vorrebbero ritrovare il contatto con i loro simili. “Midnight Sky potrebbe essere il miglior lavoro di regia portato a termine da Clooney”, commenta Ted Sarandos, il direttore dei contenuti del catalogo Netflix. “La sua performance è fantastica e il film è realizzato in modo incredibile”. 

La scommessa di George Clooney

Quelle di George Clooney sono state delle scelte molto dibattute. La più importante, a suo dire, è stata quella di realizzare le sequenze dei flashback del protagonista senza ricorrere al ritocco digitale del suo volto. Ha optato, invece, per una soluzione “vecchia scuola”, ossia un altro attore. La sua intenzione era quella di evitare di creare chiacchiericcio intorno al film che fosse basato unicamente sull’utilizzo delle nuove tecnologie. Un tocco di modernità è garantito, comunque, dalla fusione digitale tra la sua voce e quella dell’attore che interpreta il protagonista da giovane (Ethan Peck). La mescolanza tra i toni vocali ha reso le sequenze flashback incredibilmente verosimili.

Un’altra decisione che si è rivelata importante per l’effetto globale di Midnight Sky è legata alla gravidanza di Felicity Jones (la donna sull’astronave che cerca di contattare la Terra). L’attrice ha scoperto di aspettare un bambino durante le riprese e, inizialmente, si era scelto di evitare di inquadrarla a figura intera. Ma George Clooney ha intuito che l’immagine di una donna incinta avrebbe dato un colore diverso all’intero film. Una storia di pianeti in via di estinzione e di ricerche disperate di salvataggio ha assunto così una connotazione diversa: quella di una nuova vita in arrivo, insieme a una nuova speranza per il futuro.

Midnight Sky verso gli Oscar

È il mix di una grande intuizione registica e di una trama particolarmente attinente ai fatti recenti che fa di Midnight Sky un film che cattura l’attenzione. La storia non è solo carica di atmosfere desolanti e lunghi silenzi di riflessione, ma porta sullo schermo soprattutto un importante messaggio di fiducia nell’umanità. I temi delicati, portati da Netflix al pubblico di tutto il mondo, potrebbero essere la carta vincente per conquistare il consenso dell’Academy

Ti può interessare anche:

Documentari Netflix sulla musica: tre proposte da playlist

Stephen King, com’è la nuova serie L’ombra dello scorpione

The Walking Dead: cosa sappiamo sugli spinoff

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie