Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Giacenza media Poste isee per non perdere Rdc: muoviti ora!

Giacenza media Poste isee per non perdere Rdc: muoviti ora!

Giacenza media Poste isee per non perdere il reddito di cittadinanza. Scopri come richiedere questa certificazione e perché è importante farlo ora.

di Antonio Dello Iaco

Settembre 2022

Giacenza media Poste: la si può richiedere in vista dell’Isee da presentare il prossimo gennaio, per non perdere il reddito di cittadinanza. Scopriamo insieme come fare (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche cosa è accaduto l’anno scorso tra ritardi e problematiche e come ottenere la certificazione ISEE online dei prodotti Poste tramite l’assistente virtuale.

INDICE:

Giacenza media Poste: cos’è

La giacenza media Poste è un indicatore della quantità di denaro che in media è presente su conti correnti, libretti, carte di credito, Poste Pay Evolution.

Si tratta di un documento fondamentale per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) che serve, di fatto, a ottenere la certificazione Isee aggiornata, utile a richiedere benefici e sussidi vari come il Reddito di cittadinanza.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Giacenza media per isee: quando richiederla?

La Giacenza media Poste è già disponibile online sul sito di Poste Italiane. Per ottenerla devi seguire i seguenti passaggi:

Ricordati che, se non sei registrato al portale di Poste Italiane puoi sempre farlo in qualsiasi momento o, in alternativa, puoi accedere con la tua identità digitale Spid.

Giacenza media Poste: la certificazione Isee online

Oltre alla giacenza media poste online, sempre sulla stessa piattaforma puoi richiedere una certificazione completa che racchiude tutte le voci necessarie a presentare la DSU e richiedere l’Isee.

Questa documentazione è valida per i seguenti prodotti aggiornati al 31/12 (oppure alla posizione in corso d’anno):

Ricorda che sia online, sia recandoti presso un qualsiasi ufficio postale puoi sempre richiedere anche la documentazione riferita a solo uno dei servizi che abbiamo elencato in precedenza.

Il sito ufficiale di Poste Italiane ha anche creato un video tutorial per aiutare gli utenti all’ottenimento dei documenti necessari.

Giacenza media poste: perché è importante richiederla ora ai fini del reddito di cittadinanza.
Giacenza media poste: perché è importante richiederla ora ai fini del reddito di cittadinanza.

Giacenza media Poste: perché è importante non fare tardi per l’Rdc

La giacenza media Poste è un dato molto importante se hai aperto conti con Poste Italiane, libretti o qualsiasi altro tipo di servizio.

Senza la giacenza media non puoi richiedere l’Isee che in chiave sussidi e reddito di cittadinanza è fondamentale.

L’anno scorso molti cittadini beneficiari dell’Rdc hanno richiesto in ritardo la loro certificazione Isee e hanno rischiato di uscire fuori tempo massimo per presentare quella valida e continuare a ricevere il sussidio, perdendo mesi di incentivo.

Ricordiamo che, per legge, entro il 31 gennaio del nuovo anno (2023), se sei beneficiario del reddito di cittadinanza hai l’obbligo di presentare all’Inps una dichiarazione Isee aggiornata.

È importante non dimenticarsi di questa data.

Se non dovessi presentare entro i termini previsti l’Isee aggiornato, il sussidio ti sarà bloccato e sospeso fino alla consegna della documentazione aggiornata all’ente di previdenza.

Una volta sistemati tutti gli incartamenti tornerai a riceverlo con regolarità in base ai nuovi criteri reddituali e patrimoniali anche se non potrai più recuperare gli arretrati persi.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp