Architetto irpino trovato morto in stazione: nuove indagini

Donato Tartaglia
1' di lettura

Nuove indagini sulla morte di Donato Tartaglia, architetto irpino e direttore del museo etnografico di Aquilonia (Av), trovato cadavere nella stazione abbandonata del comune alti-irpino, il 22 dicembre del 2015. Sul suo corpo diverse ferite di armi da taglio. Lesioni che erano state archiviate come auto-inferte. Una tesi, quella del suicidio, alla quale la famiglia del professionista non ha mai creduto. E così, nel 2016, dopo la prima archiviazione dell’indagine, è iniziata la lunga battaglia giudiziaria. Mirella Ramundo e Silvia Tartaglia, moglie e sorella dell’architetto, hanno sempre respinto la tesi del suicidio con taglierino, battendosi affinché non si spegnesse l’attenzione su un caso che aveva tenuto l’Alta Irpinia col fiato sospeso.

Giallo Tartaglia: nuove indagini

Fondamentale, oltre alla tenacia dei parenti di Tartaglia, il lavoro svolto dallo studio legale dell’avvocato, Ettore Freda, che assiste la famiglia. La difesa ha presentato un articolato ricorso in Cassazione che evidenziava diverse lacune nelle indagini. Punti interrogativi che meritavano nuova attenzione.

Vizi nel procedimento, rilevati anche dai giudici della V sezione penale della Corte di Cassazione, che hanno rispedito gli atti al Tribunale di Avellino. La questione è arrivata davanti al gip, Marcello Rotondi, che dopo l’udienza camerale ha respinto la richiesta di archiviazione e disposto nuove indagini.

Accertamenti su quei reperti

Altri accertamenti medico legali e verifiche su alcuni reperti che non sarebbero stati analizzati con la dovuta cura. Si partirà da lì per ricostruire le ultime ore di vita del professionista. Trovato cadavere, in una pozza di sangue, con ferite da taglio alla gola e sulle braccia, in quel drammatico dicembre di quattro anni fa. Una morte ancora ammantata di misteri. La famiglia Tartaglia continua a chiedere la verità.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!