E' morto il professor Goffredo Napoletano, anima colta del centro storico

Aveva 81 anni. Un personaggio molto amato, in città e non solo. “Un'anima resistente del centro storico”, come lo ha definito sui social Franco Festa



1' di lettura

Si è spento a 81 anni il professor Goffredo Napoletano, aveva 81 anni. Un docente amatissimo in Irpinia, intellettuale colto, scrittore, poeta, critico, storico.

Sono cresciute con lui tante generazioni di studenti. E tutti lo ricordano con affetto. Non hanno mai interrotto il dialogo con lui.

Profondo conoscitore del centro storico della città, ne era anche l’anima colta e autorevole. Lo chiamavano “il poeta scalzo”.

La notizia della sua scomparsa si è diffusa questo pomeriggio. E tanti lo hanno ricordato con affetto sulle pagine social.

Ci piace riportare le parole scritte da Franco Festa. Un ritratto in due righe, che ci sembra colga il senso più profondo e sincero del prof che ci ha lasciato.

“Un immenso dolore. Ci ha lasciati il prof. Goffredo Napoletano, amico meraviglioso, intellettuale coltissimo, anima resistente del Centro Storico. Una perdita terribile, dolorosa, incolmabile”.

Di seguito una poesia di Goffredo Napolitano, che racconta proprio la fine della vita…

Quando per tutti arriverà quel giorno…/….un Silenzio/ astrale/ trafiggerà/ le nuvole/ con battiti/ d’ali/ slarganti/ muti/ orizzonti./ Precipiteremo/ nel buio/ più assoluto,/ senza/ la luce/ dei sensi/ e/ della ratio./ Uno stordimento/ cosmico/ infila/
uomini/ e/ cose/ in labirinti,/ tutti,/ senza/ il filo/ di lana rossa/ di Arianna/ che/ indichi/ la salvifica/ uscita.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!