Green pass a 12 mesi, ma quanto dura la protezione?

Green pass a 12 mesi, ma quando dura la protezione? Il prolungamento della validità del certificato coincide con la reale durata degli anticorpi contro il virus? La domanda è al momento senza risposta, ma non sarà possibile evitare di aumentare la durata del certificato verde. Le terze dosi sono necessarie, ma bisogna prima vaccinare l'80% della popolazione, traguardo non raggiungibile prima della metà di ottobre.

4' di lettura

Il green pass a 12 mesi è una strada obbligata per il governo. Se non si prolunga la validità del certificato verde andranno in scadenza da ottobre in poi tutti i green pass dei vaccinati all’inizio del 2021. Un bel problema, soprattutto perché non si è ancora presa una decisione sulla terza dose (quando e a chi), e restano milioni di persone, in particolare over 50, ancora da vaccinare.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ma se il green pass a 12 mesi può essere una soluzione, la domanda inevitabile è un’altra: quanto dura la protezione del vaccino? Arriva davvero a 12 mesi? E se sì, perché invece la scadenza era stata fissata a 9 mesi?

Green pass a 12 mesi, così in Italia

Gli esperti rispondono così: l’ipotesi del green pass a 12 mesi è ragionevole, se la scadenza era stata fissata prima a sei mesi e poi a nove era solo perché non si conosceva ancora l’estensione della protezione assicurata dal vaccino, che si sta progressivamente iniziando a comprendere.

La situazione in Italia al momento è questa: il 68% degli over 12 ha ricevuto la doppia dose, si può dire quindi completamente vaccinata.

Al momento non si hanno notizie confermate di una perdita di immunizzazione nelle persone che si sono vaccinate a gennaio (ma manca un vero e diffuso screening).

Resta fuori (perché ha ricevuto una sola dose o nessuna) il 32% della popolazione vaccinabile: 19 milioni di persone. Tante, troppe.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Green pass a 12 mesi e la terza dose

Sulla terza dose, come detto, il governo non ha ancora deciso.

Green pass in 12 mesi, ma la terza dose è una strada che si ritiene comunque obbligata. Di sicuro a un anno di distanza dal completamento del ciclo vaccinale. Tutte le ricerche scientifiche hanno infatti dimostrato che il terzo richiamo un effetto stimolo sui linfociti di memoria.

La terza dose sarà indispensabile, il primo possibile, per gli immunodepressi.

Green pass a 12 mesi, quanto dura l’immunità

E per gli altri? Sul punto siamo ancora a zero.

La questione centrale è che non si ha certezza sulla durata dell’immunità garantita dai vaccini.

Per ora ci sono due punti base chiari:

  • gli anticorpi tendono a diminuire nel corso del tempo;
  • le risposte cellulari e la memoria dell’incontro con il virus persiste per un tempo significativamente più lungo.

Quasi una contraddizione. Che però è anche una buona notizia.

Green pass a 12 mesi e la variante Delta

La diffusione della variante Delta ha fino a oggi confermato una robusta resistenza dei vaccini contro le forme più gravi del covid, ma non sempre si riesce a evitare l’infezione (per il 15, 20% dei vaccinati).

L’obiettivo, anche sulla base di questi dati, resta quello di vaccinare più persone possibili. Resta l’unica soluzione per evitare che le strutture sanitarie finiscano di nuovo in difficoltà. Che alla fine è sempre il segnale più preciso dell’impatto che il covid sta avendo sulla popolazione di un determinato territorio.

Con il green pass a 12 mesi e prima di avviare il richiamo con le terze dosi, bisogna raggiungere l’80% della popolazione immunizzata.

Green pass a 12 mesi, obiettivo ottobre

Quanto manca all’obiettivo? Per i tecnici quel traguardo sarà centrato non prima di un mese e mezzo. Nella prima metà di ottobre, dunque.

Solo dopo si potrà parlare di terze dosi, che saranno comunque effettuate solo con vaccini tipo Pfizer o Mederna, con mRna messaggero, o con quelli che sono a base di proteine ricombinanti, che potrebbero arrivare nei prossimi mesi.

Green pass a 12 mesi, ma in Israele…

Il green pass a 12 mesi si scontra comunque con i dati che arrivano da Israele (uno dei Paesi che ha vaccinato prima la sua popolazione). E lì la protezione garantita dai vaccini è stata valutata non superiore ai 9 mesi. Infatti sono già iniziate, e da diverse settimane, le somministrazioni delle terze dosi.

Insomma, con il green pass a 12 mesi si potrebbe correre il rischio di non essere protetti in modo adeguato, almeno per una 60, 90 giorni.

Senza contare che il comportamento dei singoli vaccini non è uguale.

Per meglio dire, il declino della protezione è diverso tra AstraZeneca e Pfizer. Il primo ha un calo più consistente dopo 5, 6 mesi.

Resta sempre da considerare un punto: la riduzione degli anticorpi può facilitare la semplice infezione o anche il covid grave?

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie