Green pass e le nuove regole in Italia sul modello Francia

Green pass e le nuove regole in Italia: sarà replicato il modello francese, ma in maniera meno rigida e non sarà obbligatorio in bar o ristoranti. Per il rilascio del certificato verde sarà comunque necessario completare il ciclo di vaccinazione. A fine mese riaprono le discoteche, ma a precise condizioni. Ecco dove sarà indispensabile avere il green pass.

4' di lettura

Green pass e le nuove regole in Italia: il modello sarà simile a quello francese, ma mitigato, una via italiana. Non sarà previsto l’obbligo di esibirlo per andare al bar o al ristorante. Ma sarà necessario per andare al cinema, al teatro, prendere un treno, un bus la metro o entrare in discoteca.

Resta è chiaro l’obbligo anche per partecipare a ricevimenti (come i matrimoni), eventi, concerti, viste alle Rsa.

Il green pass e le nuove regole in Italia dovrebbero prevedere il rilascio completo del certificato solo dopo aver concluso il ciclo delle vaccinazioni.

Con il nuovo aumento dei casi, si teme una imminente ondata di contagi, è ormai scontata la proroga dello stato di emergenza. Avrebbe dovuto terminare a fine luglio, potrebbe essere prorogato di altri tre mesi o al 31 dicembre. Dipende dall’evoluzione della curva epidemiologica, dalla campagna vaccinale e dalle situazioni di eventuale stress delle strutture sanitarie.

Qualche novità per le discoteche. Si va verso l’apertura tra il 24 e il 26 luglio, ma solo all’aperto con il 50% di capienza e il green pass obbligatorio.

La scelta di riaprire le sale da ballo è stata dettata anche dalla necessità di provare a mettere fine alle feste abusive che si svolgono senza nessun tipo di controllo e misure di sicurezza.

Si è anche deciso di modificare i parametri per passare da una fascia di rischio a un’altra: sarà determinante il tasso di ospedalizzazione degli infetti e non il numero dei contagi (una scelta di buon senso).

Green pass e le nuove regole in Italia dalla prossima settimana

Questo pacchetto di misure verrà adottato all’inizio della prossima settimana. Potrebbe essere limato ulteriormente dopo la valutazione del report settimanale dell’Isis sulla situazione contagi nel Paese che come di consueto è prevista domani (venerdì 16 luglio).

E proprio venerdì si farà il punto su questi dati e sulle analisi degli esperti:

  • andamento variante Delta
  • l’impatto sui reparti e le terapie intensive degli ospedali
  • andamento della campagna vaccinale
  • numero di vaccini disponibili

Green pass e le nuove regole in Italia: esclusi bar e ristoranti

Sul green pass e le nuove regole in Italia sembra dunque tutto per grandi linee deciso. Il modello Francia è stato in parte replicato, ma non del tutto: le scelte di Macron sono state ritenute troppo rigide. Infatti l’obbligo di green pass è stato escluso per andare al bar o al ristorante.

Ma sarà determinante valutare il numero di vaccini a disposizione. Ossia l’obbligo esteso di green pass sarà adottato solo se ci saranno dosi a sufficienza per rispondere a richieste che saranno certamente in aumento.

L’esperienza francese insegna: dopo l’obbligo di green pass per fare quasi tutto imposto da Macron, le richieste di vaccinazione sono aumentate in Francia di 2 milioni in 48 ore.

In Italia – questo è il ragionamento del governo – avrà un senso imporre l’obbligo solo se potremo soddisfare una richiesta simile.

E del resto il green pass e le nuove regole in Italia sono state immaginate e disposte per dare un impulso importante alla campagna vaccinale, che rischiava di rallentare, non consentendo di raggiungere un livello soddisfacente di immunizzazione della popolazione prima dell’autunno.

Sul green pass e le nuove regole in Italia c’è un’ampia convergenza delle forze di governo, dai 5Stelle, alla Lega a Forza Italia.

La linea italiana al green pass obbligatorio è la stessa che ha indicato Mario Draghi.

Green pass e le nuove regole in Italia: dati preoccupanti

Il ministro della Salute e il commissario Figliuolo avrebbero preferito un modello più vicino a quello francese, ovvero una estensione maggiore dell’obbligo di green pass, arrivando quindi ai bar e ai ristoranti (anche per incentivare le vaccinazioni). Perché, hanno sostenuto, «siamo ancora dentro la pandemia» e la variante Delta è sette volte più contagiosa del ceppo precedente del virus. C’è il timore concreto di una nuova ondata.

I dati sono preoccupanti: ieri i contagi hanno fatto registrare una nuova impennata, 2153 casi. 619 in più di due giorni fa (1.534) e il doppio di 7 giorni fa (1.010). Il dato più alto dal 9 giugno. Con un tasso di positività che oscilla tra lo 0.8 e l’1%. Un indice di allarme.

Ma del resto non può essere sottovalutato quello che sta accadendo altrove (e in Paesi con più vaccinati rispetto all’Italia): in Gran Bretagna oggi quasi 50.000 nuovi positivi. In Olanda è stato registrato in pochi giorni un aumento del 500% dei contagi.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie