Green pass obbligatorio: boom di prenotazioni in Italia

Il green pass obbligatorio ha avuto un effetto dirompente sulla campagna vaccinale: le prenotazioni sono aumentate del 20% rispetto al giorno precedente. Tante anche le prenotazioni per ragazzi tra i 12 e i 19 anni dopo che l'Ema ha approvato l'uso del vaccino Moderna. Le Regioni che hanno risposto di più. Ma ci sono vaccini sufficienti per soddisfare l'aumento della domanda?

4' di lettura

Il green pass obbligatorio per fare quasi tutto ha causato un aumento immediato delle prenotazioni per vaccinarsi in Italia. Una crescita del 20% rispetto al giorno precedente. Il governo aveva immaginato un incremento, anche sulla base di quello che è accaduto in Francia, ma forse non di queste dimensioni.

L’aumento è stato più consistente nelle Regioni dove già la campagna vaccinale era in stato più avanzato.

Green pass obbligatorio: 250mila prenotazioni per il vaccino in un giorno

Come saprete dal 6 agosto con il green pass obbligatorio diventa di fatto quasi una necessità vaccinarsi. I numeri parlano di un aumento di 250.000 prenotazioni. Cittadini che forse avevano deciso di aspettare la fine dell’estate prima di sottoporsi alle somministrazioni del vaccino ma che potrebbero aver deciso di accelerare i tempi dopo l’approvazione dell’ultimo decreto legge.

Green pass obbligatorio: così Regione per Regione

Vediamo un po’ come è andata nelle singole Regioni, ossia quanti sono stati i prenotati nelle ultime 24 ore.

In alcune zone, come il Lazio l’aumento è stato addirittura dieci volte superiore a quello della settimana precedente.

  • Lazio: 55.000 nuove prenotazioni
  • Lombardia: 62.000
  • Veneto: 20.000
  • Emilia Romagna: 25.000
  • Toscana: 13.000
  • Piemonte: 20.000
  • Campania: 9.000
  • Liguria: 9.000

Dati significativi sono arrivati anche dalla Puglia, dalla Basilicata, dalle Marche, dall’Umbria, dalla Sardegna e dal Friuli Venezia Giulia.

Green pass obbligatorio: obiettivo immunità di gregge entro settembre

Un po’ ovunque, quindi. Proprio come sperava il governo. Accelerare la campagna di vaccinazione nel cuore dell’estate potrebbe consentire di raggiungere quello che è da mesi l’obiettivo dichiarato del governo: l’80% dei vaccinati dai 12 anni in su prima dell’autunno. Il che significa, in termini numerici, 43,4 milioni di italiani.

Per raggiungere quella cifra mancano 8,5 milioni e senza l’approvazione del green pass sarebbe stato assai difficile raggiungerla. Nelle ultime settimane era stato evidente il calo delle vaccinazioni.

Un po’ per il periodo estivo, un po’ perché tra i non vaccinati sono rimasti molti scettici rispetto alla somministrazione. E tra loro non ci sono solo i no vax, ma anche cittadini che erano solo non interessati o non avevano eccessiva fiducia nei prodotti.

Aumento delle prenotazioni, come si organizzano le Regioni

L’aumento delle prenotazioni deve però coincidere con la capacità di inocularle. E su questo punto le capacità divergono tra Regione e Regione. In quelle più piccole riprogrammare le somministrazioni sulla base di richieste in aumento (da integrare con le seconde dosi), non dovrebbe essere molto complicato.

I tempi d’attesa previsti non dovrebbero superare i dieci giorni.

Nelle Regioni più popolose, con una macchina organizzativa inevitabilmente più complessa, le prime dosi per i nuovi prenotati potrebbero essere iniettate dopo ferragosto. E quindi per le seconde dosi e il completamento del ciclo vaccinale con la consegna del green pass, sarà necessario aspettare settembre.

Per quel periodo è molto probabile che il green pass obbligatorio sarà esteso anche per la scuola, il lavoro e per salire sui mezzi pubblici locali. Diventa quindi ancora più indispensabile.

Green pass obbligatorio: vaccini sufficienti

Al momento non c’è nessun problema per le scorte di vaccini.

Al momento nei depositi sono disponibili questi prodotti:

  • Pfizer e Moderna: 2,6 milioni di dosi (i vaccini di gran lunga più utilizzati)
  • AstraZeneca: 850.000
  • Johnson e Johnson: 900.000

Gli ultimi due sono destinati a over 60. Ne restano da vaccinare 2,1 milioni.

Sono comunque previste nel piano delle forniture 3,5 milioni di dosi ogni sette giorni. Un aumento importante delle prenotazioni non dovrebbe quindi mettere in difficoltà la campagna vaccinale.

Ieri l’Ema ha approvato l’uso del vaccino Moderna per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Anche per questa fascia d’età, e in previsione del rientro in classe di settembre, si è registrato un numero molto alto di prenotazioni.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie