Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: possibile

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: la soluzione francese piace a molti componenti della maggioranza, si valuta la prossima settimana. In Francia il certificato verde sarà necessario anche per salire sui bus o prendere un aereo o un treno. Per i virologi e il commissario Figliuolo è una buona scelta, anche per velocizzare la campagna di vaccinazione. Ieri in Francia record di tamponi.

5' di lettura

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti. Italia modello Francia: green pass (con vaccinazione completa) per andare anche al bar o al ristorante. L’Italia ci pensa, il ministro della Salute, Roberto Speranza, è possibilista. La Lega dice no, ma se i contagi da covid dovessero continuare ad aumentare, quella ipotesi potrebbe diventare realtà. Molto presto.

La variante delta suscita apprensione, in tutta Europa. La Francia ha deciso di agire in modo radicale. Green pass obbligatorio anche per prendere un bus, un treno, un aereo, ma anche per andare a cinema o in teatro. La scelta francese ha avuto un effetto immediato: ieri record di tamponi effettuati (792mila su un milione di richieste). Il green pass obbligatorio è un incentivo forte alla vaccinazione. Ed è il risultato che Macron sperava di ottenere.

Anche per questo il green pass per andare anche al cinema o al bar viene osservato con attenzione dal governo italiano.

Draghi e Speranza: valutiamo il report di venerdì

Per ora Draghi non si pronuncia. O meglio: ha rinviato qualsiasi decisione alla settimana che verrà.

Per il premier «verranno avviati approfondimenti già nei prossimi giorni, quando si conoscerà meglio l’andamento della variante nel nostro Paese e si potrà fare un confronto comparato tra i contagi e la campagna vaccinale».

Sulla stessa linea il ministro della Sanità, Roberto Speranza. Prima di decidere sul green pass obbligatorio in bar e ristoranti vuole conoscere i dati del report settimanale di venerdì. Quei dati saranno poi analizzato nella Cabina di Regia che è già stata convocata per l’inizio della prossima settimana.

Al momento escluse restrizioni

Al momento si escludono nuove restrizioni. A partire dalla mascherina obbligatoria anche all’aperto. Sospesa anche la questione che riguarda il possibile passaggio di alcune regioni in fascia gialla. «I contagi sono ancora bassi, anche se in crescita significativa», ha detto Speranza.

Se ne parla la prossima settimana dunque. Bisogna sperare che la curva epidemiologica non continui a salire. E in particolare che il numero dei ricoveri in ospedale, e nelle terapie intensive, resti basso.

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: spinta alla vaccinazione

Ma il ministro Speranza sarebbe favorevole al modello Macron. Il Pd è sulla stessa linea.

La scelta non solo potrebbe consentire di contenere i contagi (il potrebbe è necessario), ma, proprio come è accaduto in Francia, il green pass obbligatorio in bar e ristoranti (e non solo) può essere una spinta determinante alla vaccinazione.

Se la politica è divisa sulla questione, il Cts e il commissario straordinario, Francesco Figliuolo ritengono l’iniziativa francese molto positiva. Uno strumento formidabile «per convincere gli ultimi irriducibili».

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: c’è chi dice no

Un’altra settimana dunque per il green pass obbligatorio in bar e ristoranti. La parte del governo che guarda con favore all’opzione Macron non vuole esporsi, anche per non dare il fianco alla prevedibile reazione preventiva della Lega di Salvini, che per ora si è limitato a un lapidario «non scherziamo».

Sono contrari anche i 5Stelle («ipotesi prematura») e chiaramente Giorgia Meloni («raggelante»).

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: l’analisi dei dati

Il problema però sono i dati, e quelli suscitano una certa preoccupazione. Ieri ci sono stati 1.534 contagi, molti virologi sostengono che con questo trend a fine agosto saranno 30.000. La variante delta ha superato il 50%, è già dominante.

Se è vero che gli ospedali si sono molto svuotati di malati covid, è anche vero che dalla Gran Bretagna (dove la nuova ondata è partita prima) i ricoveri sono cresciuti del 56% nell’ultima settimana.

Per il virologo Burioni non ci sono dubbi: «Quello che ha deciso Macron è inevitabile anche da noi, prima lo capiamo e meglio è. Non è giusto far portare il peso dei disagi causati da chi per ignoranza

ed egoismo non si vaccina a coloro che hanno avuto il senso civico di vaccinarsi».

Green pass obbligatorio in bar e ristoranti: governatori divisi

Sul green pass obbligatorio in bar e ristoranti i presidenti delle Regioni vanno in ordine sparso.

Se il governatore della Liguria, Giovanni Toti ritiene la linea francese da seguire senza alcun dubbio, il collega lombardo, Attilio Fontana, prima di dice “sicuramente favorevole», poi, dopo aver ascoltato la posizione di Salvini, fa una curiosa e spettacolare retromarcia: «Restrizioni inutili, il piano vaccinale sta andando bene».

Ma la questione è aperta. E il green pass obbligatorio in bar e ristoranti potrebbe diventare ipotesi assai più concreta dopo la valutazione dei dati di venerdì. Se i casi dovessero continuare ad aumentare potrebbe essere vista come l’unica alternativa. Anche perché settembre non è così lontano, e a settembre l’Italia deve assolutamente ripartire. Magari con un covid sempre più marginale.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie