Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: il governo ha deciso, il nuovo decreto Draghi imporrà il certificato verde a tutti. Dovrebbe essere in vigore tra il 10 e il 15 ottobre per consentire a chi non è ancora immunizzato di ricevere almeno una dose del vaccino contro il Covid. L'obiettivo è quello di raggiungere il 90% di vaccinati entro un mese e mezzo, o «rischiamo di avere un inverno difficile».

5' di lettura

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati. Ormai è ufficiale, manca solo l’accordo. Il nuovo decreto Draghi è quasi pronto. Sarà approvato giovedì dal Consiglio dei Ministri dopo essere stato valutato anche dalla Cabina di Regia.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Il nuovo decreto Draghi che impone il green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati sarà in vigore a ottobre, tra il 10 e il 15. Tra un mese circa. Il tempo necessario per consentire a chi non è vaccinato di mettersi in regola.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: la proposta delle Regioni

Le Regioni, che hanno sollecitato il green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati, spingono il governo per inserire nel nuovo decreto Draghi anche un’altra norma che preveda la possibilità di far restare aperte le attività commerciali anche in zona arancione, almeno per chi ha il certificato verde.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: via libera della Lega

Il via libera al green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati è diventato palese dopo l’ammissione del ministro leghista Giancarlo Giorgetti. «L’esigenza delle aziende è di avere la sicurezza per chi opera nei reparti». Un chiaro sì. Nonostante Salvini e in perfetta linea con i governatori del Carroccio.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: obiettivo 90%

Ma sul green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati c’erano davvero pochi dubbi. La strategia dettata dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, non si è mai spostata di un millimetro: estendere il più possibile l’obbligo di certificato verde per ampliare la soglia degli italiani vaccinati.

In 4 settimane e mezzo – per parafrasare un noto film – si punta a immunizzare il 90% degli italiani con più di 12 anni. Un obiettivo difficile, ma per gli esperti è necessario per evitare che l’arrivo del freddo contribuisca ad alimentare la diffusione del virus.

Se l’obiettivo 90% fallisce, ritengono molti esponenti dell’esecutivo, «la lotta al Covid diventa una rincorsa difficilissima».

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: questioni giuridiche

Si lavora sul nuovo decreto Draghi, dunque. Anche perché imporre il green pass obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati merita un provvedimento che sia inattaccabile sotto il profilo giuridico.

La scelta di posticipare l’entrata in vigore del decreto, come detto, è stata motivata da un altro aspetto: dare il tempo a chi non è ancora vaccinato di sottoporsi alla somministrazione almeno della prima dose.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: le sanzioni

Imporre il green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati significa anche prevedere delle sanzioni. Per ora la questione è stata affrontata in particolare per i dipendenti pubblici,. Le sanzioni andranno da 400 a 1000 euro con la sospensione dello stipendio.

Insomma, si colpisce duro.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: smart working al 15%

Il green pass obbligatorio sarà è anche un passaggio necessario per il ritorno in ufficio dei lavoratori pubblici dopo la stagione dello smart working. Almeno l’85% dei dipendenti dovrà tornare in sede e lasciare il lavoro da casa.

Chiaro che il green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati comprende anche i magistrati e il personale che opera all’interno del Palazzo di Giustizia. Ma il certificato verde non sarà richiesto a imputati e testimoni che partecipano ai processi.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: la proposta del ministro

Se per il pubblico è tutto deciso, e ormai da tempo, per i lavoratori del privato ci sono da limare ancora dei dettagli. Il presidente del Consiglio è in attesa di una proposta, la deve fornire il ministro del Lavoro che in questi giorni è stato impegnato in una serie di incontri con Confindustria e i sindacati.

Si punta comunque a risolvere tutto entro domani (giovedì): è tramontata l’idea di avviare il green pass obbligatorio solo per gli statali e poi estenderlo ai lavoratori del privato. Meglio partire tutti insieme.

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: come un obbligo vaccinale

È chiaro che il green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati significa di fatto percorrere una strada alternativa, ma del tutto simile, all’obbligo vaccinale. Se questa è la linea decisa dal governo sembra chiaro che prima si arriva a quel traguardo (90% di vaccinati) è meglio è, senza ulteriori tentennamenti.

Anche per questo ha preso corpo nelle ultime ore la possibilità che il certificato verde obbligatorio venga esteso presto a tutti i lavoratori, senza distinzioni tra pubblico e privato.

Siamo ai dettagli. Giovedì la decisione e tra il 10, 15 ottobre per fare quasi tutto bisognerà essere immunizzati.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie