Fede e folklore e tirata del Carro per la Madonna nera di Carpignano

2' di lettura

A Grottaminarda è tutto pronto per una nuova e sentita ricorrenza: le celebrazioni e i festeggiamenti in onore della Madonna di Carpignano. Si parte oggi, 29 agosto e fino al primo settembre.

Quattro giornate all’insegna della spiritualità – c’è una grande devozione nei confronti di Maria S.S. di Carpignano – – Con tanti pellegrini attratti dal bellissimo Santuario dedicato alla Madonna nera. Ma anche al divertimento e al folklore con serate di musica, cabaret, buon cibo e poi con la tirata del Carro.

Tutto organizzato nei minimi dettagli dai Padri Mercedari con il Rettore del Santuario, Padre Antonio Venuta, dai “Ragazzi del Santuario” e, naturalmente, con la collaborazione ed il patrocinio del Comune di Grottaminarda.

Si comincia questa sera alle 21,00 con l’adorazione Eucaristica in preparazione alla solennità della Madonna di Carpignano e poi alle 21,30 tutti “all’Aia dei Cogliani” dove si suonerà, si ballerà e si mangerà fino a tardi: specialità “il calzone fritto”.

Domani, venerdì 30 agosto, uno dei momenti più attesi: il trasporto del Carro, antavico rito di ringraziamento. L’immagine della Madonna sarà trasportata su un obelisco di paglia montato su un carro trainato dai buoi. Una tradizione ripresa a Carpignano da sette anni a questa parte e che ogni volta viene arricchita, tant’è che quest’anno il Carro sarà alto ben 18 metri. Si comincia alle 19,00 con partenza dalla rotatoria. La sera poi, dalle 21,00 sagra e musica nel piazzale del Santuario.

Sabato 31 agosto intenso programma religioso con un incontro tra fedeli alle 18,15 presso le Suore Betlemite e poi a seguire la Messa presso Santa Maria Maggiore e la processione per le strade di Grottaminarda. In serata si balla nel piazzale del Santuario con la tarantella di Montemarano del gruppo folk “Piccimondo” e si mangia con la sagra nei giardini del Santuario.

Il programma per domenica primo settembre vede alle 10 il motoraduno “Motociclisti solidali” con la seconda benedizione del “Motolito”; alle 10,30, alla presenza delle istituzioni, in particolare del Sindaco, Angelo Cobino e di altri primi cittadini con fascia Tricolore, l’arrivo e la benedizione dei buoi che hanno tracciato con l’aratro il tradizionale solco da Flumeri a Carpignano, a seguire la Messa. In serata a partire dalle 21,00 prima il concerto degli “Aironi Neri” cover band dei Nomadi e poi lo spettacolo di cabart dei comici di “Made in Sud” gli “Arteteca”, Enzo & Monica.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!