Intervista a Todini dopo la vittoria al The Gulf of Neaples independent film festival

Nuovo premio per Carlo Maria Todini. Il cabarettista ci ha anche parlato di futuro ed emergenza Covid.

4' di lettura

Ancora la Campania protagonista nel mondo dello spettacolo. Carlo Maria Todini insieme al suo staff, ha infatti vinto il premio come miglior video clip musicale della sesta edizione del premio The Gulf of Naples independent film festival. Il cabarettista e attore ci ha spiegato di cosa si tratta e dei progetti per il futuro senza tralasciare i danni che l’emergenza Coronavirus ha creato nel mondo dello spettacolo.

Prodotto da: Armando Rizzo, Gaetano Renna di
Renna Creative con la Regia Carlo María Todini di Arteteca Spettacoli e Animazione.

Com’è nata la video clip?

Questo progetto è nato perchè il musicista Armando Rizzo, originario di Salerno ma residentea ad Avellino, voleva fare un video. Gli spiegai la mia idea e insieme a Gaetano Renna di Renna Creative che ha curato la parte tecnica, abbiamo creato questa clip – esordisce Todini –. Si tratta di un festival indipendente ma conosciuto tant’è che hanno partecipato artisti con elaborati da tutto il mondo. È un premio che si divide tra me, Armando Rizzo e Gaetano Renna“.

Fare il regista non è il mio campo. Ho idee, vengo da una famiglia di artisti. Non mi aspettavo la premiazione. Ero convinto che il progetto della clip “Incontri” fosse un’idea vincente. Non mi aspettavo la vittoria. Già sono reduce da spettacoli di cabaret che hanno avuto successo in tutta la regione. Posso dire che le ultime esperienze mi hanno dato la possibilità di aprirmi in altri campi artistici.”

Il video della premiazione

Nuovi progetti per il futuro?

“Io nasco attore, cabarettista. La regia la faccio per gli spettacoli scritti da me. Se ho un’idea valida, con lo staff e i collaboratori cercheremo di portarla a termine e di realizzarla. Sicuramente ci sarà un’altra trasmissione cabarettistica e spettacoli di caBteatro. Programmare adesso un qualcosa di diverso no. Vedremo in futuro”.

Emergenza Covid, l’arte ha sofferto?

“Bisogna dividere i professionisti da quelli che si lamentano perché non lavorano e, invece, questo mestiere lo fanno per hobby. Si inizi a scindere tra i professionisti e quelli che lo fanno per diletto”.

“Il governo è stato vicino a chi ha pagato i contributi e ha lavorato. È un settore in crisi, il virus colpisce per lo più il turismo e lo spettacolo. Non tutti i mali, però, vengono per nuocer. Sarebbe il caso che tutti si regolarizzassero. Abbiamo sofferto, forse noi più di più. Sono ottimista per il futuro.

Per me sarebbe stato il caso di fermare ancora tutto afferma Todini -. Lo Stato però era in grado di supportare coloro che erano in difficoltà economiche? Non credo, purtroppo è colpa della politica del passato se siamo un paese in deficit. Viviamo in una nazione dove la crisi si è solo accentuata con questa emergenza. Già prima il commercio soffriva e non c’era lavoro. Con l’economia che abbiamo serve ripartire. Anche se tutte le limitazioni le trovo un po’ ridicole. Quando ad esempio i calciatori in campo sono tutti accerchiati attorno a un arbitro e gli artisti devono rispettare le distanze e fare monologhi lo trovo assurdo”.

Chi è Carlo Maria Todini?

Come si legge dal suo sito, Todini è un figlio d’arte. Il nonno era Carlo Todini, conosciuto come Leo Brandi in veste di attore caratterista in numerosi film. Brandi è noto soprattutto per la parte dello scrivano nel film “Miseria e Nobiltà“.

Il padre, Stefano Brandi, esordì in teatro con Eduardo De Filippo in “Miseria e Nobiltà” e fece parte per molto tempo della compagnia di Luisa Conte al Teatro Sannazzaro di Napoli. Anche Carlo Maria decise di intraprendere la carriera artistica frequentando l’Accademia del Teatro Bruttini di Napoli, studiando canto e pianoforte.

Con le imitazioni nella trasmissione Stasera mi butto, in onda su Rai 1, arriva il primo successo. Era il 1992 e quella trasmissione lanciò personaggi del calibro di Giorgio Panariello, Max Giusti, tutti finalisti di quello show insieme a Carlo Maria.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie