Gyrotonic, toccasana per corpo e spirito. Ma prima le orecchiette

Tra sport innovativi scambiati per film horror e relax, ecco come preparare un buon piatto di orecchiette con broccoli, salsiccia e zucca.

Ricetta del giorno: ecco ingredienti e preparazione per delle ottime orecchiette con broccoli, zucca e salsiccia.
4' di lettura

Qualche mese fa, come tutti i pomeriggi, stavo andando allo studio. Non è da tanto che, insieme ad alcuni colleghi e amici, ci siamo trasferiti in via Aldo Pini ad Avellino, dove adesso c’è la nuova stazione dei pullman.

Ogni volta che percorro quella strada, proprio come chi è nuovo del posto, mi piace curiosare in giro, osservare i volti delle persone che incrocio, familiarizzare con negozi e uffici circostanti.

Un film horror?

Fu così che quel giorno, notai una insegna: “Bodhi Balance” e sotto una freccia che ne indicava la direzione. Decisi di seguirla e subito mi ritrovai all’esterno di un locale moderno ben curato e di buon gusto.

Entrai con la stessa titubanza mista a curiosità, di uno di quei protagonisti di film horror che, incuranti del buon senso, varcano la soglia dell’unica casa fatiscente ricoperta di vegetazione situata in un bosco sperduto ed abitato con assoluta certezza da fantasmi.

Entro e la mia attenzione viene immediatamente catturata da amache colorate sospese in aria a mò di dondolo posizionate all’ingresso; sulla destra, invece, uno strano attrezzo a metà tra una macchina delle torture e uno strumento sadomaso, dominava la sala.

La mente mi riportò per un istante al film horror!

È solo sport!

Ma proprio quando stava iniziando a crearsi una certa suspance, vengo raggiunta da una dolce fanciulla di nome Lia che, accogliendomi con estrema gentilezza, percependo la mia curiosità, inizia a illustrarmi quei singolari oggetti.

Lia mi spiega che le amache servono per il «BodyFlying», un allenamento che avviene principalmente in sospensione e che unifica diverse pratiche come lo Yoga, il Pilates e la ginnastica artistica.

Escludendo aprioristicamente il mio interesse verso questa disciplina, oserei dire troppo estrema, mi dirigo verso la macchina delle torture. Il malefico attrezzo serve, invece, per il Gyrotonic, un metodo di allenamento che migliora la flessibilità della spina dorsale, rinforza la muscolatura ed aiuta a ridurre il girovita. Lia intuisce da subito il mio interesse e mi propone una prova gratuita che, a onor del vero, mi è piaciuta molto.

La sensazione percepita dopo la lezione è stata di leggerezza, tonicità e benessere generale. Decido, quindi, di iscrivermi convincendomi, a dispetto del mio iniziale scetticismo, che quello strano attrezzo, in fin dei conti, è un toccasana per il corpo e lo spirito, ancor di più da quando ho scoperto che il giorno in cui sono solita allenarmi c’è Francesco, un ragazzo belloccio e simpatico che, con i suoi consigli e la sua abilità professionale, è in grado di attivare tutti i muscoli, anche quelli più reconditi che non sapevo di avere.

Cos’è il Gyrotonic?

Incuriosita dalla mia nuova disciplina, decido di saperne di più e scopro che il Gyrotonic è stato creato da Juliu Horvarth, un ballerino di origine ungherese il quale, a seguito di un infortunio che pose fine alla sua carriera, si dedicò ad un’intensa pratica di yoga e pilates. Durante i suoi allenamenti decise di sperimentare qualcosa che rappresentasse un ciclo continuo di movimenti con una resistenza costante senza interrompere lo scorrere fluido e lento del corpo.

Il suo obiettivo nel perfezionare la macchina era indirizzato verso uno strumento capace di rendere forte il corpo e trasmettere vibrazioni per scuotere la mente di chi lo praticava. Grazie alla sua creatività realizzò la prima macchina di Gyrotonic, uno strumento facile da usare, capace di rinforzare la colonna, ridurre la massa grassa e migliorare forza, resistenza, flessibilità, tonicità e agilità.

Questo metodo di allenamento negli ultimi anni sta spopolando nel mondo dello spettacolo e della danza; sempre più professionisti dello sport e personaggi famosi si affidano al metodo Gyrotonic per migliorare il proprio benessere fisico e mentale.

Vi consiglio, quindi, di affrettarvi a provare questa meravigliosa disciplina rigenerante per anima e corpo; vi assicuro che anche i più scettici cambieranno idea, proprio come ho fatto io!

La ricetta del giorno

Ora, però, veniamo a noi e al nostro amato cibo. Poiché amo mangiare sano e bene, oggi vi proporrò un piatto goloso che rispetta in pieno la stagionalità dei prodotti: orecchiette con salsiccia, zucca e broccoli.

Amici celiaci, basterà utilizzare una tipologia di pasta consentita, e potrete gustare anche voi questa magnifica ricetta.

Orecchiette con salsiccia, zucca e broccoli.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di orecchiette
  • 300 gr di salsiccia
  • 300 gr di zucca
  • 200 gr di cime di broccolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • Parmigiano
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

Laviamo la zucca, priviamola della buccia e tagliamola a dadini piccoli.

In un tegame scaldiamo l’aglio vestito e schiacciato con un filo di olio, aggiungiamo la salsiccia senza pelle e rompiamola grossolanamente a pezzettini. Rosoliamo 2-3 minuti a fuoco alto, poi aggiungiamo la zucca.

Nel frattempo cuociamo in acqua bollente salata le orecchiette con le cime di broccolo.

Scoliamo al dente direttamente nel tegame con salsiccia e zucca, aggiungiamo un filo di olio, un poco di parmigiano e mescoliamo bene i condimenti. Serviamo subito con una spolverata di pepe.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie