Habitat Lab: nel nostro rap il “Cuore della città” di Avellino

Habitat Lab: nel nostro rap il
1' di lettura

Talenti irpini alla riscossa. Il gruppo “Habitat Lab” di Lorenzo Pagano, in arte Lloyd Dopalicious, lancia una nuova canzone: “Cuore della città!”
Raggiunto da The Wam, il vincitore del Captain Futuro Rap Contest 2017, esordisce dicendoci: “Il nostro nuovo pezzo, Cuore della città è un inno alla nostra generazione. Generazione isolata in provincia con poche possibilità”.

“Com’è nata l’idea di mettere su un gruppo?”
“L’idea è nata circa un anno fa. In provincia ci sono poche occasioni ed eventi per noi giovani e abbiamo deciso di iniziare a produrre qualcosa per la nostra terra. Nato in un periodo molto particolare per me, il pezzo racchiude vari messaggi: dall’amore verso la città al rigetto del razzismo. Un brano hip hop/rap, un genere purtroppo non molto riconosciuto nella nostra terra. Abbiamo scelto questo stile proprio perché è molto orecchiabile ed efficace per trasmettere idee e valori che riteniamo importanti. Proprio il senso di appartenenza a questa terra e il no forte al razzismo”.

Di cosa parla il brano?

“Riflettiamo sul problema del lavoro sognato da tutti i giovani e non solo. Il testo inizia con l’ottimismo per una vita diversa, un auspicio che qualcuno non vorrebbe esistesse: c’è chi è troppo disfattista. Nel finale gli autori si soffermano anche sul problema della nostra società, “dominata” dalla tecnologia che ci rende apatici e senza valori”.

Il ritornello finale è molto profondo…

“Sottolinea il nostro amore per questa terra, un amore non percepito da tutti ma che noi sentiamo eccome”.


Un pezzo veramente profondo, quello inciso dagli Habitat Lab di Atripalda, che merita di essere ascoltato. Clicca qui per sentirlo.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!