Avellino, Iandolo: riapriamo il Forum giovani ma senza politica

2' di lettura

“Si deve partire dall’ambiente e della riorganizzazione di enti come il Forum giovani di Avellino senza che sia politicizzato come in passato”. Così Francesco Iandolo ha esordito al consiglio comunale di ieri. Dopo la presentazione delle linee programmatiche fatta dal sindaco di Avellino, Gianluca Festa, il consigliere di Avellinopiù è intervenuto chiamando l’attenzione dell’assise.

Iandolo ha invitato il Consiglio comunale a velocizzare i lavori per quanto riguarda la tematica ambientale. Il consigliere pro Cipriano, ha chiesto all’assise di dichiarare l’emergenza climatica comunale e di rendere Avellino una città plastic free, partendo da Palazzo di Città. Iandolo ha anche chiesto a Festa di potenziare il trasporto pubblico locale nei giorni festivi e la lotta alla criminalità organizzata, di istituire nuovamente il Forum dei Giovani e di non tralasciare il “caso Isochimica“.

Ecco l’intervento di Iandolo

“Tanti cittadini sono stanchi e rassegnati. Per molti nulla può cambiare. Eppure guardiamo alla nostra città per dare una visione ad Avellino. Voglio partire dal primo tema che lei ci ha esposto, l’ambiente. I ragazzi di Fridays for Future Avellino hanno portato all’attenzione dell’amministrazione la dichiarazione di emergenza climatica. Avellino deve partire da questo. L’altro giorno era l’Overshoot Day. Queste bottigliette di plastica sui nostri banchi devono essere abolite. In città bisogna portare una consapevolezza ambientalista. Bisogna chiarire anche la situazione dell’acqua pubblica e dell’Isochimica. Perché Avellino, ad esempio, non è nel consorzio Asi. In che modo vogliamo trattare i temi della città. Dobbiamo stimolare la cittadinanza a partecipare. Il processo dell’Isochimica deve ritornare ad Avelino. La storia deve essere scritta qui. Dobbiamo stimolare la partecipazione della popolazione nel processo. Le eventuali condanne dovranno essere discusse ad Avellino.

Si deve anche rivedere il trasporto pubblico locale che la Domenica è quasi inesistente – continua Iandolo. Noi aspiriamo a una città europea. Avellino deve mettere la doppia cartellonistica. Non tutti parlano italiano. Si deve aumentare la repressione alla criminalità organizzata. Si deve riaprire il Forum dei Giovani ma senza i legami che la politica ha voluto mettergli. Siamo qua perché i cittadini hanno chiesto di esserci. Ci sarà la nostra collaborazione per alcuni progetti ma la città dovrà essere consultata e informata di dove Avellino vuole andare”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.