Rubano l’identità a giornalista Mediaset per intascare un finanziamento a suo nome

Cinque persone indagate. Tra loro anche un napoletano che ha offerto il volto



1' di lettura

Hanno rubato l’identità di un giornalista Mediaset per ottenere a suo nome un finanziamento da 100mila euro. Ci sono riusciti carpendo informazioni personali con accessi abusivi sui suoi account.

I cyber criminali sono stati scoperti dalla polizia postale di Bologna che ha denunciato 5 persone, indagate in concorso a vario titolo di accesso abusivo al sistema informatico, sostituzione di persona e truffa.

Tra le persone coinvolte anche un napoletano, un 63enne residente a Roma, è suo il volto che appare sui documenti falsificati del giornalista.

Nei guai sono poi finiti un 31enne di Roma e un piemontese di 47 anni, i principali artefici della truffa. Insieme a loro anche un 44enne di Livorno e un 63enne fiorentino, che hanno messo a disposizione i loro conti correnti sui quali ricevere le somme.

I finanziamenti sono stati ottenuti da tre società finanziarie Ing Direct, Findomestic e Agos: non avrebbero preteso che la vittima si facesse carico del debito.

L’indagine è iniziata lo scorso anno, quando il giornalista che si è reso conto che a suo nome sono stati attivati tre finanziamenti (uno da 50mila e due da 25mila). Finanziamenti che non aveva mai richiesto. Subito dopo la denuncia alla polizia e l’inizio delle indagini che hanno portato all’identificazione dei cinque indagati.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!