Il super green pass non basta più: stretta per le feste

Il super green pass non basta più, stretta rigorosa per le feste: per accedere nei locali al chiuso per veglioni e cenoni sarà necessario anche un tampone negativo. Ma non solo: potrebbe essere ripristinato l'obbligo della maschera all'aperto e per i non vaccinati vietato l'ingresso anche nei centri commerciali e sui mezzi pubblici (non sarà più sufficiente il test negativo). Verso la riduzione della validità per il super green pass.

4' di lettura

Il super green pass non basta più, il governo sta per adottare misure più restrittive in vista di Natale. Ovvero: per partecipare a feste e veglioni non sarà sufficiente il certificato verde da avvenuta vaccinazione, servirà anche un tampone negativo.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Il super green pass non basta più: troppi contagi

Come non dire: non serve più aver completato il ciclo vaccinale o aver fatto pure il richiamo.

Ma questo non sarà l’unico provvedimento adottato dal governo per cercare di frenare la nuova ondata di covid e i timori per una rapida salita dei casi di Omicron.

Tra le misure c’è sul tavolo anche la possibilità di ridurre da 9 a 6 mesi la validità del green pass oltre a nuovi limiti per chi non è vaccinato: potrebbero essere costretti a evitare anche l’ingresso nei centri commerciali.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Il super green pass non basta più: la riunione di giovedì

Le nuove misure saranno comunque discusse giovedì prossimo durante la riunione della Cabina di Regia (insieme ai rappresentanti delle Regioni). Quel giorno l’Istituto Superiore della Sanità renderà noto il primo report completo sulla diffusione di Omicron in Italia.

Per molti l’annuncio della riunione con tanti giorni di anticipo è anche segnale di altro: il governo sta pensando di eliminare il green pass con la sola esibizione di un tampone negativo. Questa possibilità sarà lasciata solo per esigenze di lavoro.

Il super green pass non basta più: green pass ridotto

Sembra certa la riduzione della validità del green pass (come detto da 9 a 6 mesi). Un passo che è in linea con quanto sta decidendo l’Unione Europea. La questione è risaputa: dopo 5, 6 mesi il vaccino perde in parte la sua efficacia. Con un virus a bassa circolazione potrebbe non essere un problema. Oggi i numeri raccontano però di una curva epidemiologica in netta risalita da settimane.

L’esecutivo metterà in campo tutte le disposizioni per evitare che cenoni e feste al chiuso facciano esplodere i casi nella Penisola.

Il super green pass non basta più: obbligo mascherina all’aperto

Tra le misure possibili c’è anche quella di rimettere l’obbligo della mascherina all’aperto. Si pensa però di lasciare questa scelta ai governatori. E in molti hanno già deciso di adottarla, come in Campania, Lazio, Veneto e Sicilia.

Mentre l’accesso ai centri commerciali e al trasporto pubblico potrebbe essere consentito solo a chi ha il super green pass, ovvero solo a chi è vaccinato o guarito dal covid.

Il super green pass non basta più: serve anchde il tampone

Forse solo durante il periodo natalizio potrebbe essere imposto l’obbligo di mostrare un tampone negativo anche a chi ha già il super green pass per partecipare a feste in discoteca o cenoni.

Quindi, con o senza richiamo, per andare in un locale a fare festa sarà necessario anche un test negativo (antigenico) effettuato 48 ore prima.

La stessa misura che è stata adottata per tutti i viaggiatori che intendono venire in Italia.

Il super green pass non basta più: obbligo vaccinale

Ma non è tutto. Giovedì si discuterà anche di estendere l’obbligo vaccinale a tutto il personale che lavora a contatto con il pubblico.

Sarà difficile adottare tutte queste misure prima della viglia di Natale. Molto probabilmente saranno valide subito dopo e quindi prima delle feste di fine anno. Si temono molto gli assembramenti previsti per Capodanno.

Il super green pass non basta più: la revoca del certificato

Intanto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che consente di revocare il green pass a chi risulta positivo durante il periodo di validità del certificato. Il green pass verrà poi ripristinato ad avvenuta guarigione.

Insomma chi desiderava trascorrere delle feste di Natale e Capodanno senza i patemi dello scorso anno rimarrà deluso. Le vaccinazioni, il calo dei ricoveri e dei morti, e fino a qualche mese fa la forte riduzione anche dei contagi aveva convinto tutti che il 2022 sarebbe iniziato all’insegna dell’uscita definitiva dalla lunga stagione della pandemia.

Purtroppo non sarà così.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie