Il vicesindaco irpino: “Così il mio stipendio salverà quei cani”

2' di lettura

Il cane è il migliore amico dell’uomo”, cita un famoso proverbio che si collega alla perfezione a una storia che mi ha colpita in questo periodo, dandomi speranza. Il vicesindaco di San Michele di Serino, Andrea Cerella, ha deciso di tagliare il suo stipendio per contrastare il randagismo. Un piccolo gesto, ma dal profondo significato. Come si dice? Dalle piccole cose iniziano i grandi cambiamenti. Andiamo con ordine.

Oggi ho avuto il piacere di fare una chiacchierata con lui. Il gesto del vicesindaco ha smosso la sensibilità del territorio serinese e non solo.

Vicesindaco Andrea Centrella

Com’è nata quest’idea di dimezzare il suo stipendio?

“Volevo dare una casa a quei cani che vengono abbandonati e lasciati per strada. Tutto è partito da diverse richieste di molti cittadini del paese di San Michele di Serino (Av). Chiedevano una lotta contro il randagismo (in netta crescita soprattutto nelle nostre campagne) e una soluzione definitiva. Ho deciso di rinunciare alle indennità di carica a favore di un fondo per la realizzazione di un rifugio per cani abbandonati nel nostro comune. Una casa dove questi animali possano vivere in serenità e liberi di giocare e avere “la possibilità di essere adottati” da famiglie. Persone che cercano una amico a quattro zampe da accudire senza fargli del male e senza abbandonarlo”.

Sindaco, è una iniziativa lodevole. Ma, in concreto, dove vanno a finire questi soldi?

“I soldi stanziati per il finanziamenti di questa  “casa per i randagi” sono a disposizione del Comune e verranno utilizzati , grazie all’aiuto di donazioni (volontarie) degli abitanti del paese, da diverse organizzazioni che si occupano di tutelare gli animali e hanno a cuore questa causa. Vogliamo creare un paradiso degli animali. La progettazione di un luogo sicuro era già stata organizzata da qualche tempo, ma senza alcun risultato. Ora ho fiducia nel fatto che ce la faremo a creare questo canile. Sono felice della vicinanza dimostrata da tante persone che credono in ciò che sto realizzando”.

Mi sembra di capire che, col suo gesto, lei miri anche ad alimentare una sensibilità comune sul tema del randagismo…

“Certo. Oltre a proteggere gli animali, vogliamo sensibilizzare sia i cittadini che le istituzioni, i comuni, il Parlamento e il governo. Il fenomeno del randagismo, purtroppo, è ancora troppo diffuso”.

Cani (in primis) e gatti si trovano senza casa e senza una famiglia, molto spesso vittima delle intemperie o sfruttati da persone senza scrupoli. Aiutarli è un dovere al quale, una società che si definisce civile, non può sottrarsi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie