Oggi parte Immuni, l’app anti Covid. In Campania disponibile dal 15 giugno

Si parte da Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia. Consentirà di tracciare tutti i contatti con persone contagiate. Il garante della privacy ha detto sì



1' di lettura

Parte Immuni, l’app per la tracciabilità dei contatti Covid positivi. Si inizia con quattro regioni: Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia. Dal 15 giugno sarà arriva in tutta Italia, Campania sorpresa.

Al momento l’applicazione non è stata un gran successo. L’app “molto utile”, come l’ha definita il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, è stata scaricata da due milioni di italiana. Pochi. E forse con la diffusione del contagio che è drasticamente calata, soprattutto in alcune regioni della Penisola.

L’app ha avuto il via libera anche da Garante per la Privacy. Che era l’ostacolo più importante prima della sua diffusione. I timori per la violazione del nostro privato sono stati evidenziati spesso, e per altre analoghe iniziative anche nel resto d’Europa. Anche se un tracciamento tecnologico ha consentito – ad esempio – paesi come la Corea del Sud di intercettare e affrontare con maggiore efficienza il contagio da coronavirus.

Immuni utilizza la tecnologia per le notifiche di Apple e Google. Se volete, sarà disponibile dal 15 giugno.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!