Imprenditoria femminile, arrivano i soldi: domande dal 19

Imprenditoria femminile, arrivano i soldi: domande dal 19 maggio per Fondo Impresa Femminile, Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero e Smart&Start Italia.

4' di lettura

Il MISE ha messo ha disposizione 200 milioni di euro per sostenere economicamente la nascita e lo sviluppo dell’imprenditoria femminile in Italia (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Le agevolazioni, un misto fra contributi a fondo perduto e prestiti a tasso zero, fanno parte del PNRR e potenziano strumenti già funzionanti, gestiti da Invitalia.

Nello specifico si rifinanziano tre agevolazioni a supporto dell’imprenditoria femminile:

Le domande potranno essere presentate a partire da giovedì, 19 maggio e fino a esaurimento fondi. Consigliamo quindi di prepararsi in anticipo per non arrivare in ritardo.

Imprenditoria femminile, 200 milioni

A mettere a disposizioni questi nuovi fondi per il potenziamento dell’imprenditoria femminile è il Ministero dello Sviluppo Economico che ha pubblicato una circolare per informare tutte le imprenditrici interessate.

I soldi sono 200 milioni e potenziano tre strumenti già esistenti gestiti da Invitalia. Uno di questi è ON – Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero, che in realtà nasce anche per le imprese composte da giovani, ma che stavolta sarà rimodulato per essere destinato solo alle imprese la cui composizione dirigenziale sia prevalentemente composta da donne.

Scopri la pagina dedicata all’imprenditoria femminile.

Arrivano quindi a un totale di 400 i milioni messi a disposizione fino a oggi per la realizzazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, quell’insieme di interventi da adottare per ottenere i soldi stanziati dall’Europa nell’ottica della ripresa economica post-pandemica.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Imprenditoria femminile, Fondo Impresa Donna

Il primo dei tre strumenti rifinanziati è il Fondo Impresa Donna, forse il più conosciuto dei tre.

Abbiamo scritto questa guida sull’argomento.

In sintesi, si tratta di prestiti agevolati per progetti da sviluppare entro 2 anni e possono partecipare imprese con queste caratteristiche:

  • imprese individuali la cui titolare è donna;
  • cooperative e società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti del cda per almeno due terzi al femminile;
  • lavoratrici autonome.

Ci saranno due tipi di domanda: uno per le imprese nuove (meno di dodici mesi di vita) e l’altro per quelle già attive (più di un anno di attività).

Imprenditoria femminile, ON – Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero

ON – Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero dà diritto a prestiti fino al 90% delle spese da sostenere per quelle imprese composte prevalentemente da donne.

Nasce per supportare piccole e medie imprese e, in realtà, all’origine era destinato a tutti i giovani tra 18 e 35 anni, qualunque fosse il sesso.

In questo caso però i soldi del MISE sono destinati a incentivare l’imprenditoria femminile, quindi il bando sarà rimodulato in quest’ottica.

Non ci sono né graduatorie né scadenze, i progetti sono valutati a uno a uno e poi finanziati. Andranno realizzati entro 2 anni dalla stipula del contratto di finanziamento.

Ci sono due colloqui da sostenere: il primo per valutare le competenze tecniche, il secondo per certificare la sostenibilità economica del progetto.

Sai che ci sono banche che offrono mutui al 100% per acquistare casa?

Imprenditoria femminile, Smart&Start Italia

Smart&Start Italia sostiene invece le startup innovative con importi molto variabili, che di norma oscillano tra i 100mila e i 1,5 milioni di euro.

I nuovi fondi a disposizione serviranno principalmente per i finanziamenti più piccoli, destinati alle nuove imprese o a quelle che stanno per nascere.

Oltre al finanziamento agevolato Invitalia mette a disposizione un preziosissimo periodo di tutoraggio per far sì che tutto vada per il meglio dal punto di vista dello sviluppo aziendale.

Anche in questo caso non ci sono né scadenze né graduatorie: si valutano (ed eventualmente finanziano) i progetti in ordine di arrivo e fino a esaurimento fondi.

Sei un ragazzo e ti servono soldi per finire gli studi? Scopri cos’è un prestito d’onore.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Imprenditoria femminile, arrivano i soldi: domande dal 19
Imprenditoria femminile, arrivano i soldi: domande dal 19
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie