Imu case sotto sfratto: i proprietari vogliono l’esenzione

Imu case sotto sfratto: i proprietari chiedono l'esenzione dal pagamento del tributo per gli immobili che non sono nella disponibilità per il blocco degli sfratti. Il Parlamento ha solo sette giorni per adottare un provvedimento. Ma la strada è decisamente in salita. Ecco cosa può succedere.

4' di lettura

Imu case sotto sfratto: i proprietari chiedono al governo l’esenzione dal pagamento dell’Imu. Ritengono di essere già stati danneggiati dal blocco degli sfratti imposto per la pandemia e pagare l’Imposta municipale unica per una abitazione di cui non hanno la disponibilità è un’altra, ulteriore, beffa.

Ma i tempi sono stretti. Solo sette giorni dal 16 giugno, termine ultimo per il versamento della prima rata.

Al momento la questione Imu case sotto sfratto non è stata affrontata dal governo. L’esecutivo ha agevolato il turismo e le imprese che sono state più danneggiate dalla pandemia, quelle, per capirci rientrate nei ristori.

Imu case sotto sfratto

Per i proprietari di quelle abitazioni, con lo sfratto congelato, niente da fare. Almeno per ora. Neppure per quelli che hanno situazioni di rilascio delle case che sono precedenti al Covid, e quindi non rientrano direttamente nelle situazioni di emergenza direttamente collegate alla pandemia.

Confedilizia è in pressing su governo e Parlamento per l’adozione di un provvedimento urgente. La strada da percorrere è possibile, i tempi sono stretti. Sul punto sono stati presentati diversi emendamenti. In particolare da Lega e Fratelli d’Italia, ma sulla questione c’è una convergenza anche di altre forze politiche.

Una correzione del blocco

L’associazione dei proprietari è impegnata anche in un’altra battaglia: una correzione del blocco degli sfratti. Ossia: la possibilità di liberare gli immobili che erano sotto sfratto da prima della pandemia. Ma quella è una storia più a lungo termine. E probabilmente è una battaglia difficile da vincere.

La tensione abitativa è già molto alta, e proprio come per il blocco dei licenziamenti, il governo vuole affrontarla quando il Paese sarà ripartito con un conseguente miglioramento delle condizioni economiche di tante famiglie.

Il doppio danno dei proprietari

Il punto caldo ora è un altro, sintetizzato in queste quattro parole: Imu case sotto sfratto. Sette giorni sono un tempo minimo per un provvedimento che eviti ai proprietari di case un doppio danno: non avere l’immobile a disposizione e pagare il tributo comunale.

Gli emendamenti al decreto Sostegni bis possono essere presentati fino a domani pomeriggio. E il punto è anche un altro: l’eventuale correzione non potrebbe avere un effetto immediato (come per un decreto legge). Bisognerà aspettare la conversione in legge del provvedimento. Può avvenire entro 60 giorni con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Molto oltre la scadenza per il pagamento dell’Imu del 16 giugno

100mila proprietari

L’Imu case sotto sfratto riguarda 100mila proprietari. Eliminare l’Imu su questi immobili costerebbe al governo circa 70 milioni. Non certo una cifra irrisoria, me neppure un costo insostenibile. Le cifre in ballo per il Sostegni Bis superano i 40 miliardi.

Ci potrebbero essere anche soluzioni alternative, come un credito d’imposta paziale o qualche altra compensazione.

Si vedrà, ma la questione Imu case sotto sfratto è molto calda.

Imu case sotto sfratto: la proroga

La proroga degli sfratti al 30 settembre non riguarda le procedure avviate prima del 28 febbraio, quando è iniziata la pandemia. Mentre la proroga è stata estesa fino al 31 dicembre per i provvedimenti emessi da ottobre 2020 a giugno 2021.

Sul blocco degli sfratti deciso dal governo pesa comunque anche qualche dubbio di incostituzionalità. È stato sollevato da diversi tribunali della Penisola.

La questione è piuttosto semplice: il blocco è stato adottato senza dare alcuna possibilità di valutare le singole situazioni. Ovvero, se da una parte c’è il bisogno dell’inquilino moroso, dall’altro c’è il proprietario che in molti casi è costretto a rinunciare a una fonte di reddito che potrebbe essere di vitale importanza. Soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo.

Per restare aggiornato su tutte le news e i video di TheWam clicca su questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie