In banca con l’assegno falso: arrestato avellinese

In banca con un assegno falso: arrestato avellinese
1' di lettura

Tenta di riscuotere denaro in banca con un assegno circolare falso ma viene arrestato. In manette è finito un avellinese, di 32 anni, già noto per accuse simili ed è stata denunciata a piede libero la presunta complice, una 52enne di Caserta che risiede ad Andretta.

La truffa con l’assegno falso

Il 32enne aveva provato a riscuotere in banca un assegno da 45mila euro, dopo che la complice giorni prima aveva aperto un conto su cui versare la somma. I due avrebbero clonato l’assegno di una donna, cambiandone l’intestatario. Ma il direttore della banca si era insospettito e ha avvisato la polizia. L’assegno, secondo accertamenti interni alla filiale, risultava essere già stato versato per l’incasso giorni prima in un altro istituto di credito.

I due truffatori, quando si sono presentati in banca, hanno trovato i poliziotti di Ariano Irpino che li aspettavano. Il 32enne si trova al centro di un’altra indagine per altre truffe eseguite fra Avellino e dintorni che riguardano alcuni condomini. E’ stato anche richiesto il blocco cautelativo di 2 bonifici bancari, uno di 21.000 euro e l’altro di 18.000, richiesti dalla stessa persona che aveva presentato per l’incasso il titolo di credito, riuscendo così ad evitare il “dirottamento” fraudolento. Nei prossimi giorni l’indagato sarà interrogato e avrà l’occasione di chiarire la sua posizione.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!