Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / In pensione con 15 anni di contributi: ecco come

In pensione con 15 anni di contributi: ecco come

In pensione con 15 anni di contributi: è possibile grazie all'opzione Dini e alla Deroga Amato studiata per chi ha avuto carriere saltuarie e discontinue.

di The Wam

Maggio 2021

In pensione con 15 anni di contributi. La flessibilità in uscita, ovvero la possibilità di andare in pensione prima dei 67 anni previsti dalla Legge Fornero, è un tema caldo, anche se il governo al momento non ha deciso di mettere mano alla riforma delle pensioni.

Riforma che oggi, soprattutto per determinate categorie (fragili, lavori usuranti, e così via), diventa indispensabile dopo l’abolizione di Quota 100, la riforma voluta dalla Lega ma che non ha riscosso tra i cittadini il successo che si immaginava (ha aderito meno del 50% degli aventi diritto).

Ma c’è anche un’altra questione: si può accedere alla pensione con 15 anni di contributi?

Rispondiamo subito, sì è possibile. Soprattutto per chi rientra in determinati parametri o può accedere a trattamenti, come, ad esempio, il contratto di espansione.

Accedere al trattamento pensionistico con un numero ridotto di contributi è possibile grazie alle deroghe previste dalla Legge Amato e dalla Legge Dini, che consentono di andare in pensione con 15 anni di contributi.

Ci sono però alcune condizioni. Ve le spieghiamo in modo sintetico e semplice.

L’opzione Dini

Vediamo nel dettaglio cosa prevede l’opzione Dini e chi potrebbe usufruirne.

Sono necessarie due condizioni:

Su quest’ultimo punto e dopo l’entrata in vigore della Legge Fornero, l’Inps ha fatto una ulteriore distinzione:

i requisiti previsti, anagrafici e contributivi, devono essere stati raggiunti entro il 31 dicembre del 2011;

oppure, se i requisiti anagrafici e contributivi, sono stati raggiunti dopo il 31 dicembre del 2011, si applicano i criteri per l’accesso alla pensione di vecchiaia e alla pensione anticipata previsti per i lavoratori in possesso di anzianità contributiva al 31 dicembre del 1995.

In pensione a 64 anni con 20 di contributi

Quota 102: cosa prevede, quanto si perde, a chi spetta

Per maggiore chiarezza schematizziamo:

Per accedere al sistema contributivo e andare in pensione con 15 anni di contributi (0 18) bisogna rispettare queste condizioni:

Avere meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre del 1995

In questo caso: pensione di vecchiaia a 67 anni con almeno 20 anni di contributi.

Avere almeno un contributo accreditato al 31 dicembre 1995

In questo caso: pensione anticipata al compimento dei 41 anni e 10 mesi di contributi e a prescindere dall’età anagrafica

Avere un’anzianità pari o superiore a 15 anni, di cui almeno cinque nel sistema contributivo (dopo il 1996)

In questo caso: il calcolo dell’assegno avviene con il sistema contributivo.

Pensione con 15 anni di contributi, deroga Amato

La deroga Amato, la terza, è stata varata per consentire alle persone che hanno avuto carriere di lavoro precarie e discontinue di accedere alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi e al compimenti dei 67 anni di età.

Per accedere all’opzione Amato è necessario rispettare questi requisiti:

I contributi devono essere stati versati all’Assicurazione Generale Obbligatorie, non rientrano nel calcolo i contributi versati come autonomo.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp