In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: i requisiti

In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: possibilità, requisiti e misure escluse. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

4' di lettura

In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: quali sono i requisiti per accedervi? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: possibilità e requisiti

Il nostro ordinamento prevede diverse opzioni previdenziali per andare in pensione con 35 anni di contributi nel 2022.

La prima è la pensione di vecchiaia. Nel 2022 e fino al 31 dicembre 2024, i requisiti per accedervi sono: aver compiuto 67 anni di età e versato almeno 20 anni di contributi. Di conseguenza, 35 anni di contributi sono più che sufficienti per avere diritto alla pensione di vecchiaia.

Ma con 35 anni di contributi è possibile anche sfruttare alcune forme di pensione anticipata, a partire da Opzione Donna. Ideata solo per le lavoratrici, Opzione Donna permette di uscire prima dal mondo del lavoro una volta compiuti 58 anni (lavoratrici dipendenti) o 59 anni (lavoratrici autonome) e maturato 35 anni di contributi.

A frenare l’accesso a Opzione Donna è il ricalcolo dell’assegno previdenziale con il sistema contributivo puro: chi vi accede subirà un taglio sull’importo della pensione di circa il 30-35%.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Ricordiamo che Opzione Donna è in vigore fino al 31 dicembre 2022. Il Governo Meloni è fortemente interessato a prorogare la misura, ma se non dovesse intervenire in tempo, le lavoratrici che soddisfano i requisiti entro il 31 dicembre 2022 possono sfruttare Opzione Donna anche nel 2023.

Un’altra misura che consente di andare in pensione con 35 anni di contributi nel 2022 è l’Ape Sociale. Abbiamo visto che ai lavoratori impiegati in mansioni gravose è consentito l’accesso soltanto con 36 anni di contributi versati (e 63 anni di età).

Più avvantaggiati, invece, i disoccupati senza ammortizzatori sociali, i caregiver che da almeno 6 mesi assistono il coniuge o un familiare entro il secondo grado di parentela con disabilità grave, e i lavoratori invalidi con una percentuale di invalidità pari o superiore al 74%.

A loro bastano 30 anni di contributi versati, con 63 anni di età, per avere accesso all’Ape Sociale (ai lavoratori edili occorrono 32 anni di contributi).

L’ultima possibilità per andare in pensione con 35 anni di contributi nel 2022 è la pensione per lavori usuranti. Per accedervi è necessario rispettare Quota 97,6: 35 anni di contributi minimi e almeno 61 anni e 7 mesi di età.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: misure escluse

Come visto, tra le tante opzioni previdenziali in vigore nel nostro ordinamento ce ne sono alcune che permettono di andare in pensione con 35 anni di contributi nel 2022.

Allo stesso tempo, questa anzianità contributiva non basta per avere accesso alla pensione anticipata ordinaria, a Quota 41 per lavoratori precoci, a Quota 102 o all’Ape Sociale per chi è impiegato in mansioni gravose.

Ricordiamo che per la pensione anticipata ordinaria occorre aver maturato 42 anni e 10 mesi di contributi (uomini) o 41 anni e 10 mesi di contributi (donne), a prescindere dall’età anagrafica.

Leggi anche, quanto si prende di pensione con:

In pensione con 35 anni di contributi nel 2022
In pensione con 35 anni di contributi nel 2022: possibilità e misure escluse.

Per Quota 102, invece, è necessario aver versato 38 anni di contributi e compiuto 64 anni di età. La misura, quasi sicuramente, rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2022 e poi, con molta probabilità, modificata a partire dal prossimo anno (si pensa a Quota 102 con 41 anni di contributi e un minimo di 61 anni di età).

Più ristretta, invece, la platea dei beneficiari di Quota 41 per lavoratori precoci, accessibile con 41 anni di contributi (di cui uno versato prima dei 19 anni di età) e destinata a particolari categorie di lavoratori, quali i disoccupati, i caregiver, gli invalidi civili al 74% e a chi svolge lavori usuranti.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie