Come andare in pensione nel 2021, ecco tutte le possibilità

5' di lettura

I requisiti per andare in pensione nel 2021 sono rimasti inalterati anche dopo l’approvazione dell’ultima Legge di Bilancio. La stessa Quota 100, che è stata annullata, resta in vigore fino alla fine di quest’anno. Nel frattempo si discute sulla riforma delle pensioni, che dovrà essere varata entro il 2021.

Intanto vediamo quali sono le possibilità di andare in pensione nel 2021. Ovvero quali sono le possibilità di uscita previste dalla legge per l’anno in corso.

Per il 2021 resta ancora Quota 100

Fino al termine dell’anno (ma chi ha maturato i requisiti entro l’anno in corso può usufruire dell’agevolazione anche in seguito), resta in vigore Quota 100. Si potrà andare in pensione nel 2021 con 62 anni di età e 38 di contributi.

Riforma delle pensioni: ecco cosa potrebbe cambiare

La finestra mobile (il periodo tra la maturazione del diritto alla pensione e il primo assegno) è di tre mesi per chi ha lavorato nel settore privato e sei mesi per chi è stato invece impegnato in quello pubblico.

Pensione anticipata

Per la pensione di vecchiaia anticipata c’è anche un’altra possibilità di uscita prima dei 67 anni. Ed è quella che prevede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. In questo caso si può accedere al trattamento pensionistico a prescindere dall’età.

Pensione di vecchiaia

Come sapete per la pensione di vecchiaia sono necessari 67 anni di età e almeno venti di contribuzione.

Un piccolo “sconto” è al momento previsto per i lavoratori addetti alle mansioni gravose che non sono titolari di Ape Sociale): almeno 30 anni di contributi e 66 anni e 7 mesi di contributi.

Agevolazioni categorie disagiate

Sono previsti scivoli per andare in pensione nel 2021. Riguardano in particolare le categorie più fragili, e quindi addetti a mansioni gravose, disoccupati, invalidi al 74% e caregivers.

Caregiver, legge 104: benefici e domanda

La misura è l’Ape Sociale. In pratica un sussidio di accompagnamento alle pensione di vecchiaia.

Si può avere diritto all’Ape Sociale (se si rientra nei requisiti previsti dalla misura), a 63 anni.

Come funzionano i cumuli contributivi

I requisiti necessari per accedere alla pensione possono essere raggiunti anche cumulando i contributi che sono eventualmente sparsi in diverse gestioni previdenziali.

In questo modo può raggiungere i limiti di contributi che sono richieste per la pensione anticipata, per la quota 100.

Quota 102, cosa prevede, quanto si perde, a chi spetta

Il cumulo può essere consentito anche per le gestioni previdenziali dei liberi professionisti (con l’esclusione di Quota 100 e l’Ape Sociale).

I cumuli contributivi non sono consentiti per raggiungere i 35 anni di versamenti che sono indispensabili per l’opzione donna e i lavori usuranti. Niente cumulo neppure per chi deve arrivare ai 30 anni di contribuzione nec4essaria per il pensionamento di vecchia a 66 anni e 7 mesi previsto per i lavori gravosi.

Tutte le pensioni (schemi)

Pensione anticipata standard

Sistema misto (retributivo, contributivo)

  • Uomini: 42 anni e 10 mesi di contributi
  • Donne: 41 anni e 10 mesi di contributi
  • Età: qualsiasi età

Sistema contributivo

  • Uomini: 42 anni e 10 mesi di contributi
  • Donne: 41 anni e 10 mesi di contributi
  • Età: qualsiasi età

Pensione anticipata contributiva

  • Età: 64 anni
  • Contributi: 20 anni (effettivi e solo a condizione che si maturi un importo della pensione superiore a 2.8 volte l’assegno sociale).

Pensione anticipata categorie fragili e lavoro precoce

Sistema misto

  • Contributi: 41 anni
  • Età: qualsiasi età

Quota 100 (pubblico)

Sistema misto e contributivo

  • Età: 62 anni
  • Contributi: 38

Quota 100 (privato)

Sistema misto e contributivo

  • Età: 62 anni
  • Contributi: 38

Pensione di vecchiaia

Sistema misto

  • Età: 67 anni
  • Contributi: almeno 20 anni

Sistema contributivo

  • Età: 67 anni
  • Contributi: 20 anni (ma solo a condizione che l’importo dell’assegno maturato non sia inferiore a una volta e mezzo la pensione sociale).

Pensione di vecchiaia contributiva

  • Età: 71 anni
  • Contributi: almeno 5 anni effettivi

Pensione di vecchiaia lavori gravosi

Sistema misto

  • Età: 66 anni e 7 mesi
  • Contributi: almeno 30 anni

Sistema contributivo

  • Età: 66 anni e 7 mesi
  • Contributi: 30 anni (ma solo a condizione che l’importo dell’assegno maturato non sia inferiore a una volta e mezzo la pensione sociale).

Ape sociale

  • Età: 63 anni
  • Contributi: 30 anni (36 per gli addetti a mansioni gravose)

Pensione vecchiaia invalidi 80%

Sistema misto

  • Uomini: 61 anni
  • Donne: 56 anni
  • Contributi: 20 anni (solo settore privato)

Pensione vecchiaia non vedenti

Sistema misto

  • Uomini: 56 anni
  • Donne: 51 anni
  • Contributi: 10 anni

Lavori usuranti

Faticoso, pesante e notturno (almeno 78 giorni l’anno)

Sistema misto

  • Età: 61 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni

Sistema contributivo

  • Età: 61 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni (ma solo a condizione che l’importo dell’assegno maturato non sia inferiore a 1.2 volte la pensione sociale se l’assistito non ha raggiunto i 65 anni di età).

Notturno da 72 a 78 giorni l’anno

Sistema misto

  • Età: 62 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni

Sistema contributivo

  • Età: 62 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni (ma solo a condizione che l’importo dell’assegno maturato non sia inferiore a 1.2 volte la pensione sociale se l’assistito non ha raggiunto i 65 anni di età).

Notturno da 64 a 71 giorni l’anno

Sistema misto:

  • Età: 63 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni

Sistema contributivo

  • Età: 63 anni e 7 mesi
  • Contributi: 35 anni (ma solo a condizione che l’importo dell’assegno maturato non sia inferiore a 1.2 volte la pensione sociale se l’assistito non ha raggiunto i 65 anni di età).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie