In pensione prima con invalidità all’80%: ammessi ed esclusi

In pensione prima con invalidità all'80%: è possibile, ma non a tutti. È necessario rispettare determinati requisiti. Ecco chi sono gli ammessi e gli esclusi.

4' di lettura

In pensione prima con invalidità all’80%: chi sono gli ammessi e chi gli esclusi? Vediamolo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

In pensione prima con invalidità all’80%: è possibile, ma…

È possibile andare in pensione prima con invalidità all’80%, ma non è consentito a tutti.

Il nostro ordinamento previdenziale va incontro ai lavoratori e alle lavoratrici invalidi/e permettendo loro di accedere con largo anticipo alla pensione.

Parliamo di 11 anni di anticipo per le donne lavoratrici invalide e di 6 anni di anticipo per gli uomini lavoratori invalidi, rispetto ai 67 anni di età previsti per la pensione di vecchiaia.

Ma la misura, come dicevamo in apertura di articolo, non è aperta a tutti. È necessario rispettare dei requisiti anagrafici, contributivi, lavorativi e sanitari.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

In primo luogo la pensione di vecchiaia per invalidità civile può essere richiesta dal lavoratore o dalla lavoratrice con una invalidità civile pari o superiore all’80%, regolarmente riconosciuta dalla commissione medica dell’Asl territorialmente competente, previa visita di controllo.

Leggi anche: quando spetta il Bonus 150 euro sulla pensione di invalidità

Degli altri requisiti da rispettare per andare in pensione prima con invalidità all’80% parleremo nei prossimi paragrafi: continua a leggere.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

In pensione prima con invalidità all’80%: ammessi ed esclusi

Si può andare in pensione prima con invalidità all’80? Abbiamo già anticipato che lo Stato tutela i lavoratori e le lavoratrici con questa percentuale di invalidità, permettendo loro un’uscita anticipata dal mondo del lavoro.

Non basta, però, essere riconosciuti invalidi civili all’80%. La misura previdenziale spetta solo rispettando altri requisiti.

In primo luogo l’anzianità contributiva e l’età anagrafica. Possono andare in pensione prima con invalidità all’80% le donne che hanno compiuto 56 anni e hanno versato almeno 20 anni di contributi e gli uomini con 61 anni di età e 20 anni di contributi versati.

Ma attenzione, però: l’opzione previdenziale è riservata soltanto ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti del settore privato. Sono escluse, quindi, tutte le altre categorie di lavoratori e di lavoratrici: dipendenti pubblici e autonomi.

Per loro si aprono due soluzioni: l’Ape Sociale, con 63 anni di età, 30 anni di contributi versati e un’invalidità civile pari o superiore al 74%; oppure la pensione anticipata ordinaria, con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini o 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, a prescindere dall’età anagrafica.

Scopri quanto si prende di pensione con:

In pensione prima con invalidità all'80%
In pensione prima con invalidità all’80%: ammessi ed esclusi.

In pensione prima con invalidità all’80%: cosa sapere e domanda

Per la pensione anticipata per invalidità civile è necessario attendere una finestra mobile di 12 mesi, che intercorrono dalla data di domanda all’arrivo del primo assegno mensile.

Chi percepisce l’assegno ordinario di invalidità può richiedere la trasformazione dell’assegno in pensione di vecchiaia inviando la domanda all’INPS, allegando la documentazione che attesta il riconoscimento dell’invalidità.

Come presentare domanda per andare in pensione prima con invalidità all’80? La richiesta va presentata telematicamente all’INPS, accedendo al sito dell’istituto con una delle vostre credenziali (SPID, CIE, CNS).

Alla domanda dovrete allegare il Modello SS3, ovvero il certificato medico che attesta il riconoscimento dell’invalidità civile, compilato dal vostro medico curante.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie