Incendio Pianodardine. Dissequestrati gli stampi della Ics

fabbrica ics dopo l'incendio pompieri

1' di lettura

La procura ha dissequestrato tutti gli stampi della Ics, la fabbrica distrutta nel rogo di Pianodardine. La decisione degli inquirenti è arrivata questa mattina. Dopo che la procura ha valutato i pareri dei vigili del fuoco e dei carabinieri. Pareri fondamentali, anche perché era necessario sapere – per i magistrati – se il dissequestro di tutti gli stampi (una parte era già stata restituita all’azienda), avrebbe potuto incidere sull’esito della perizia in corso.

La richiesta di dissequestro è stata avanzata dall’ufficio legale della Ics. Questa mattina gli operai erano in sit in davanti allo stabilimento proprio per sollecitare una decisione positiva degli inquirenti.

Il dissequestro degli stampi scongiura la perdita di una commessa ritenuta di vitale importanza per la Ics, anche e soprattutto dopo il disastroso incendio del 13 settembre.

Nel frattempo la procura continua il suo lavoro per cercare di capire l’origine del fuoco e individuare eventuali responsabilità.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!