Inchiesta centri migranti: il Ministero di Salvini si costituisce parte civile

1' di lettura

Il Ministero dell’Interno, guidato dal vicepremier Matteo Salvini, ha deciso di costituirsi parte civile nel processo a trentasette persone finite in una inchiesta, condotta dalla Digos, sulla gestione di alcuni centri per migranti nel Sannio. Attenzione puntata sul consorzio Maleventum, che gestiva dodici strutture e su una tredicesima riconducibile ad una cooperativa consorziata. Strutture che – secondo quanto accertato dagli inquirenti beneventani – erano carenti dal punto di vista igienico-Sanitario. Nel mirino è finito, fra i 37 indagati, anche un funzionario della Prefettura originaria di Montecalvo Irpino.

Questa mattina si è celebrata l’udienza preliminare davanti al gip, Loredana Camerlengo, alla presenza del procuratore aggiunto, Giovanni Conzo, che ha coordinato le indagini. Durante la verifica sulla regolare costituzione delle parti, sono state anticipate dai difensori, varie questioni attinenti omesse notifiche agli indagati. Il Pm ha indicato oggi per la prima volta, le persone offese dai vari reati, per cui il gip ha rinviato il processo al prossimo 4 luglio per consentire la partecipazione al processo anche delle persone o enti offesi dal reato. Si costituirà in giudizio anche il ministero dell’interno tramite l’Avvocatura dello stato. La Prefettura, che rappresenta il ministero sul territorio, a causa dei dipendenti infedeli sarebbe parte lesa nel procedimento.

Fra gli avvocati impegnati nella difesa Valeria Verrusio Pietro Farina, Vittorio Fucci, Alessio Lazazzera, Carmine Monaco, Luca Guerra, Giovanni Procaccini, Antonio Verde, Angelo Leone, Nazzareno Fiorenza, Feliciano Salierno, Clara Niola, Andrea De Longis junior, Antonio Biscardi, Raffaele Scarinzi, Paolo Piccialli, Mario Feo, Rossana Perillo, Grazia Luongo, Antonella Maffei, Antonella Moscato, Giovanni Cantelli, Mariangela Crisci, Maria Teresa Del Ciampo, Luigi Morrione, Roberto Pulcino, Giovannino Rossi, Pasquale Matera, e Danilo Parente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie