Avella, treno travolge auto: c’è l’inchiesta. Ecco come si è salvato il conducente

Il Pm nominerà un consulente per ricostruire la dinamica

1' di lettura

C’è l’inchiesta per l’incidente che si è verificato ieri, 30 giugno 2020, ad Avella, in provincia di Avellino, dove un treno ha travolto un’auto all’altezza del passaggio a livello incustodito di via San Nazzaro.

L’auto travolta da un treno

Il convoglio della Circumvesuviana ha trascinato la vettura per alcuni metri fino a che si è schiantata contro una recinzione. Un impatto violentissimo, il guidatore dell’auto, un 64enne, è illeso per miracolo. Se in auto ci fosse stato un passeggero, non sarebbe sopravvissuto. E’ stata proprio la posizione occupata nella vettura dall’uomo a rivelarsi determinante per salvargli la vita.

La Procura nomina un consulente

Domani l’ingegnere Alessandro Lima, riceverà l’incarico dal Pm Luigi Iglio per ricostruire la dinamica dell’incidente. Fra le altre cose il consulente si occuperà di gestire alcune prove meccaniche per ricostruire la dinamica di quanto accaduto ieri pomeriggio, dopo che i carabinieri hanno eseguito i primi rilievi. La Renault Scenic travolta dal treno è stata completamente distrutta dal violento impatto.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!