Indagine Pratola Serra: gli Aufiero e altri 17 verso il processo

Pratola Serra, gli ex sindaci Emanuele Aufiero e Antonio Aufiero a rischio processo. La Procura ha chiuso le indagini su diciannove persone.

2' di lettura

La Procura di Avellino ha chiuso le indagini nei confronti di diciannove persone, inclusi gli ex sindaci di Pratola Serra (Avellino) Emanuele e Antonio Aufiero (difesi dagli avvocati Gaetano Aufiero e Teodoro Reppucci), accusate a vario titolo di turbata libertà degli incanti e abuso d’ufficio.

Nell’atto firmato dai Pm si fa riferimento a una serie di presunte procedure opache intorno a degli interventi su un prefabbricato usato come struttura scolastica. E finito, già in passato, al centro di altre indagini della magistratura avellinese.

Per quel che riguarda la posizione di Antonio Aufiero, la contestazione di abuso di ufficio ai capi D e I della chiusura delle indagini, è relativa a una delibera di giunta e al fatto che fosse parte del Consiglio comunale il secondo (si tratta di ipotesi di reato).

Indagine Pratola Serra: 19 indagati verso il processo

Nell’indagine sono finiti anche i titolari delle imprese che avrebbero beneficiato di affidamenti legati a interventi per il prefabbricato, in violazione delle norme del Tuel, il Testo Unico degli Enti locali.

Ora gli indagati, assistiti dai loro legali (oltre ad Aufiero e Reppucci, nel collegio difensivo figura anche l’avvocato Dario Cierzo), potranno chiedere di essere ascoltati dagli inquirenti, poi toccherà ai magistrati decidere se chiedere il processo. Gli accertamenti sono stati affidati ai carabinieri del comando provinciale e in particolar modo a quelli di Mirabella Eclano, guidati dal comandante Domenico Signa.

La difesa degli indagati, a partire dagli ex sindaci, ha sempre respinto con forza tutte le accuse e si è detta pronta a dimostrare la trasparenza che ha caratterizzato l’operato delle persone coinvolte nell’inchiesta.

Comune di Pratola Serra sciolto per presunte infiltrazioni mafiose

Il Comune di Pratola Serra, che era guidato da Emanuele Aufiero (fratello di Antonio, ex sindaco di Pratola candidato con Forza Italia alle ultime regionali), mesi fa è stato sciolto su proposta del ministero dell’Interno guidato da Luciana Lamorgese, per presunte infiltrazioni mafiose.

Si teorizzavano, infatti, “forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie