Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Fermo Pesca: come richiedere l’indennità entro il 13 aprile

Fermo Pesca: come richiedere l’indennità entro il 13 aprile

Come richiedere l'indennità Fermo Pesca. Scopri nell'approfondimento cos'è il fermo pesca, quando si verifica e perché, e cos'è l'indennità Fermo Pesca e come richiederlo.

di Imma Duni

Aprile 2023

Come richiedere l’indennità Fermo Pesca. Scopri cos’è il Fermo Pesca, cos’è l’indennità Fermo Pesca e come richiederla (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Come richiedere l’indennità Fermo Pesca: cos’è il Fermo Pesca

Il Fermo Pesca è una procedura che impone la sospensione temporanea dell’attività di pesca in una determinata area, con l’obiettivo di tutelare e conservare le risorse ittiche presenti.

Durante il periodo di fermo pesca, è vietato pescare, prendere o trasportare qualunque tipo di pesce o prodotto ittico nell’area interessata.

Questa decisione viene presa quando, in una determinata area si riscontra una riduzione significativa delle risorse ittiche, o quando si ritiene necessario proteggere le specie animali o vegetali che ci vivono.

La durata del Fermo Pesca può variare da alcuni giorni a diversi mesi, a seconda della gravità della situazione e delle esigenze di tutela delle risorse.

Il fermo riduce significativamente l’impatto negativo dell’attività di pesca sulla biodiversità marina e permette il ripopolamento delle specie ittiche.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come richiedere l’indennità Fermo Pesca: cos’è l’indennità Fermo Pesca

L’indennità di Fermo Pesca è un sussidio che viene erogato agli armatori e ai pescatori che subiscono danni economici a causa dello stop temporaneo dell’attività di pesca imposto dalle autorità competenti.

Quindi è un’indennità che va a compensare le perdite finanziarie subite dai pescatori durante il periodo di fermo pesca.

In genere, l’indennità di Fermo Pesca è concessa solo ai pescatori che rispettano tutte le regole sulle taglie e sulle quantità di pesce da pescare, e che collaborano con le autorità per la conservazione delle risorse ittiche.

L’importo dell’indennità varia in base alla durata del Fermo Pesca e alla quantità di pesce che sarebbe stato pescato in quel periodo e che invece non può essere pescato.

Questo sussidio è molto importate per i pescatori, in quanto permette loro di far fronte alle difficoltà economiche causate dalla sospensione temporanea dell’attività di pesca.

Tutta la casistica riguardante l’indennità la trovate in questo decreto.

La somma percepibile è pari a 30 euro per ogni giorno di fermo riferito all’anno 2022, per un massimo di 40 giorni. L’importo massimo ottenibile è 1.200 euro.

I sindacati del settore Fai-Flai-Uila Pesca hanno ringraziato per la partenza dell’indennità, ma hanno anche chiesto al ministro del lavoro Marina Elvira Calderone di convocare con urgenza il tavolo con le parti sociali per firmare il nuovo contratto e per avviare il CISOA.

Si tratta di un ammortizzatore sociale che fu legiferato nel 2021, ma del quale bisogna stabilire i termini attuativi.

I sindacati hanno dichiarato: “Riteniamo sia doveroso consentire, anche ai lavoratori di questo comparto di poter accedere a un ammortizzatore stabile e compatibile con le specificità del settore, ancor più in un momento in cui le politiche comunitarie stanno mettendo fortemente a rischio la sostenibilità economica e sociale del settore“.

Secondo l’INPS, la CISOA spetta:

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Indennità fermo pesca
Come richiedere l’indennità Fermo Pesca. In foto un pescatore al tramonto.

Come richiedere l’indennità Fermo Pesca

La scadenza per inviare la domanda di richiesta dell’indennità Fermo Pesca è il 13 aprile 2023.

Il governo ha prorogato il termine di scadenza, inizialmente fissato per il 15 marzo, dando più tempo alle imprese di fare domanda.

Può essere inviata una sola richiesta per ciascuna unità di pesca. L’invio avviene esclusivamente tramite il sistema telematico “CIGSonline”.

ATTENZIONE: prima di accingervi nell’invio della domanda, ricordate di pagare l’imposta di bollo tramite PagoPA.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Come richiedere l’indennità Fermo Pesca: per chi vale il Fermo Pesca?

Il Fermo Pesca, come abbiamo anticipato, è un provvedimento che può essere adottato dalle autorità competenti (ad esempio gli enti gestori delle aree marine protette, le regioni, i comuni o lo Stato) per tutelare le risorse ittiche e garantire una gestione sostenibile della pesca.

In genere viene imposto su specifiche zone del mare in cui si riscontra una situazione di sovrasfruttamento, di esaurimento delle risorse ittiche, di deterioramento dell’habitat marino o di problemi di inquinamento.

L’obiettivo è garantire la riproduzione e il ripopolamento delle specie ittiche, limitando l’impatto negativo dell’attività di pesca sulle popolazioni di pesci e invertebrati.

Il Fermo Pesca può riguardare tutti i tipi di pesca, dalla pesca professionale alla pesca sportiva, in base alle esigenze di tutela delle risorse ittiche. In genere, quando viene imposto il fermo pesca, viene stabilita anche la durata e le modalità di applicazione.

Abbiamo visto come richiedere l’indennità fermo pesca e di quale importo si tratta.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp