Influenza 2021, sintomi, contagio, vaccino, cure, diffusione

4' di lettura

L’influenza 2021 è arrivata e si sta diffondendo in Italia 4 volte più velocemente rispetto agli ultimi 15 anni. Secondo i dati di Influnet la linea di partenza alla 42esima settimana è altissima. I dati rispettano quello che avevano previsto gli esperti già a settembre.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Sono già tante le epidemie familiari: in genere il primo a infettarsi è il bambino, poi seguono tutti gli altri. In questo caso il dato è riferito da molti medici di famiglia.

Influenza 2021: diffusione record in Italia

L’incidenza è già al 4,16 per ogni mille assistiti (45esima settimana). Per fare un paragone, nel 2019-2020 (ultima stagione in cui è stata rilevata una epidemia stagionale), l’incidenza nello stesso periodo era di 1,75 casi per mille abitanti.

Nel 2021 e in questo periodo l’incidenza è così suddivisa per fascia di età:

  • 0 – 4 anni: 17,87 casi per mille assistititi;
  • 5 – 14 anni: 4,47 casi per mille assistititi;
  • 15- 65 anni: 3.63 casi per mille assistititi;
  • oltre i 65 anni: 2,07 casi per mille assistiti.

Questa settimana sono a letto con l’influenza 246.000 italiani, dall’inizio della sorveglianza i casi sono stati 811.000. Ma i dati potrebbero essere molto più alti, solo pochi medici di base e pediatri hanno per ora inviato i loro dati.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Influenza 2021: regioni con la sorveglianza (e quelle no)

Nelle regioni dove è stata attivata la sorveglianza (Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna), si registra un livello di diffusione di sindromi simil influenzale al di sopra della soglia di base.

Non si sono ancora attrezzate 9 regioni: Val d’Aosta, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna.

Influenza 2021: si diffonde di più perché…

L’influenza 2021 si diffonde con maggiore facilità, perché lo scorso anno la popolazione non ha sviluppato anticorpi: il virus ha circolato poco per le misure anti Covid.

I primi dati sulla diffusione sono piuttosto preoccupanti, anche per questo i medici consigliano la vaccinazione, soprattutto per le persone più a rischio.

Influenza 2021: malattia respiratoria

Come sapete l’influenza è una malattia respiratoria causata da virus che infettano naso, gola e polmoni. In questo stesso periodo, con la stagione fredda, circolano anche altri virus che causano sintomi molto simili: adenovirus, rhinovirus, virus sinciziale respiratorio, lo stesso coronavirus, e altri ancora.

Influenza 2021: tutti i sintomi

I sintomi principali dell’influenza 2021 sono questi:

  • febbre alta;
  • tosse
  • dolori muscolari.

Questi invece i sintomi secondari (ma spesso presenti):

  • mal di testa;
  • brividi;
  • perdita di appetito;
  • affaticamento;
  • mal di gola.

Ma possono verificarsi anche:

  • nausea;
  • vomito;
  • diarrea.

Questi ultimi tre sintomi colpiscono soprattutto i bambini.

Influenza 2021: come si trasmette

L’influenza 2021 (ma questa è una costante) si trasmette per via aerea, con le goccioline di saliva e le secrezioni respiratoria.

In maniera diretta:

  • tosse;
  • starnuti;
  • colloquio a distanza ravvicinata.
  • In maniera indiretta:
  • dispersione delle goccioline
  • secrezioni su oggetti e superfici.

In pratica per evitare il contagio è necessario adottare le stesse misure di sicurezza per il covid (mascherine, distanze di sicurezza, evitare luoghi affollati al chiuso, lavarsi spesso le mani).

Anche per questo lo scorso anno l’influenza non si è diffusa (in quasi tutto il mondo).

Influenza 2021: le complicazioni

Le complicazioni dell’influenza 2021 sono solo le solite:

  • polmoniti batteriche;
  • disidratazione;
  • peggioramento delle malattie preesistenti (diabete, malattie immunitarie o cardiovascolari e respiratorie croniche);
  • sinusiti;
  • otiti (soprattutto nei bambini).

Queste complicazioni sono più frequenti nelle persone con più di 65 anni e in condizioni di rischio.

Ma con l’influenza 2021 si sono verificati casi gravi anche tra persone non incluse in quelle categorie.

Influenza 2021: la prevenzione

Come abbiamo visto lo scorso anno è possibile prevenire l’influenza. Utilizzando la precauzioni già previste per il covid e restando a casa se malati.

Uno dei gesti più utili per prevenire la diffusione dell’infezione (o comunque arginarla) è quello di lavarsi le mani dopo uno starnuto, o essersi soffiati il naso o tossito.

Influenza 2021: la vaccinazione

È ovviamente possibile vaccinarsi contro l’influenza 2021. E la concomitanza con la pandemia di covid, si raccomanda di anticipare la somministrazione e allo stesso tempo di renderla disponibile in qualsiasi momento della stagione.

La vaccinazione contro l’influenza 2021 è particolarmente indicata per i pazienti a rischio.

La risposta immunitaria impiega circa due settimane, dopo l’iniezione, per manifestarsi in modo completo.

I vaccini contro l’influenza 2021 disponibili in Italia sono stati autorizzati sia dall’Ema, sia dall’Aifa, gli enti regolatori sui farmaci dell’Unione europea e dell’Italia.

Dipende però da ogni singola Regione il tipo di vaccino che viene utilizzato.

In Italia sono disponibili vaccino antinfluenzali quadrivalenti e che contengono 2 virus di tipo A e due virus di tipo B.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie