Inquinamento torrente Solofrana, denunciati altri quattro imprenditori conciari

I controlli dei carabinieri forestali continueranno anche nelle prossime settimane

1' di lettura

Inquinamento della Solofrana e del bacino del Sarno, continuano i controlli dei carabinieri. Nel mirino le aziende del polo conciario. Altri quattro imprenditori sono stati denunciati dai carabinieri del gruppo forestale di Avellino.

All’interno di uno stabilimento i militari hanno riscontrato un illecito smaltimento di imballaggi contaminati con sostanze pericolose, oltre a contenitori di sostanze chimiche utilizzate per la lavorazione delle pelli.

A carico del responsabile dell’azienda è scattata anche la sanzione amministrativa per la mancata annotazione dei rifiuti sul registro di carico e scarico.

I carabinieri hanno anche accertato che sono stati realizzati dei locali senza rispettare distanze dai confini di altre proprietà e non prevedendo aree destinate a verde. Gli accertamenti hanno portato a ipotizzare responsabilità nei confronti di altre tre persone. Tutte denunciate.

Alle operazioni hanno partecipato anche i carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (Nipaaf) di Avellino e i colleghi della stazione forestale di Forino.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!