Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021: la lista

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021: ecco la lista di tutte le agevolazioni previste.

4' di lettura

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021. Con un’invalidità superiore ai due terzi, il lavoratore ha diritto a diverse agevolazioni (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo andremo ad elencarvele, in base alla tipologia d’invalidità riconosciuta al lavoratore richiedente.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere.

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021. Iniziamo col dire che per invalidità intendiamo una riduzione della capacità lavorativa dell’individuo, nonché l’impossibilità nello svolgere compiti o funzioni.

L’invalidità civile viene erogata ai soggetti in età lavorativa, dai 18 ai 67 anni, e tiene conto della capacità lavorativa generica, riferita all’esperienza e alle competenze del richiedente.

Con il 67 per cento di invalidità, al lavoratore spettano una serie di agevolazioni. Ma queste dipendono dalla tipologia di invalidità riconosciuta.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Assegno ordinario di invalidità

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021. Essendo una prestazione previdenziale e non assistenziale, per ottenere l’assegno ordinario di invalidità non basta l’invalidità civile del 67 per cento.

Piuttosto è necessario che venga riconosciuta l’invalidità al lavoro specifica (che si distingue dall’invalidità civile generica richiesta per l’erogazione della maggior parte delle prestazioni economiche), in misura superiore ai 2/3.

Inoltre è richiesto il versamento di almeno 5 anni di contributi, 3 di questi versati negli ultimi 5 anni. L’importo dell’assegno ordinario si calcola in base ai contributi versati e viene ridotto nel caso in cui il reddito del richiedente supera di quattro volte il trattamento minimo.

La contribuzione deve risultare accreditata presso l’assicurazione generale obbligatoria dell’INPS o presso la gestione separata o fondi sostitutivi. Si ricorda che, a differenza della pensione di invalidità civile, l’assegno ordinario di invalidità è compatibile con l’attività lavorativa.

Esenzione ticket e altre agevolazioni

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021. Un’altra agevolazione importante per chi è riconosciuto invalido al 67 per cento è l’esenzione del ticket per le prestazioni specialistiche e di diagnosi strumentale.

L’invalido ha diritto all’esenzione parziale del ticket per esami ematochimici, diagnostica strumentale e visite specialistiche. Si paga solo la quota fissa per la ricetta.

Con l’invalidità al 67 per cento è possibile usufruire anche di un congedo per le cure, fino a 30 giorni l’anno, retribuito come le assenze per malattie. I costi del congedo sono a carico del datore di lavoro, quindi bisogna verificare la possibilità di poterne usufruire come da contratto collettivo di riferimento.

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021

Inoltre, a chi ha un’invalidità superiore ai due terzi viene data la possibilità di scegliere la sede di lavoro preferita tra quelle disponibili. Ma in questo caso, il richiedente deve essere in possesso della certificazione di riconoscimento di handicap, ai sensi della Legge 104.

Sono da considerare agevolazioni anche il parcheggio per i disabili (dipende dalla tipologia di handicap riconosciuta), il diritto a protesi ed ausili e la possibilità di richiedere il collocamento mirato per le categorie protette. Per usufruirne bisogna presentare, presso il proprio centro per l’impiego, il verbale di invalidità e la relazione rilasciata dalla commissione dell’Asl competente.

Categorie protette

Invalidità civile 67 per cento agevolazioni 2021. L’invalido al 67% può essere inserito nelle quote di riserva dall’azienda per cui lavora. Questi posti sono disponibili per legge ai lavoratori con invalidità pari o superiore al 60%. Ma il beneficio non è riconosciuto quando l’inabilità viene causata da un inadempimento del datore di lavoro.

Fanno parte delle categorie protette: i lavoratori affetti da minoranze fisiche, psichiche o sensoriali, i portatori di handicap intellettivo con una riduzione della capacità lavorativa dal 46% in poi. E poi ancora ai soggetti con una percentuale di invalidità di almeno il 33%, i non vedenti, i sordomuti e gli invalidi di guerra.

Se hai ancora dubbi su quali agevolazioni sono previste a chi è riconosciuta un’invalidità civile pari al 67%, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie