Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile / Invalidità civile al 67%: agevolazione per le case popolari?

Invalidità civile al 67%: agevolazione per le case popolari?

Invalidità civile e agevolazioni per case popolari: con una percentuale di invalidità del 67% si ha diritto automatico a una casa popolare? Quali sono i requisiti per richiederla? Rispondiamo in questo approfondimento.

di Romina Cardia

Aprile 2024

Parliamo di invalidità civile e agevolazioni per case popolari (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Invalidità civile e agevolazioni per case popolari: basta il 67% di invalidità?

Cosa è previsto on merito a invalidità civile e agevolazioni per case popolari? Per quanto riguarda il requisito sanitario ci saremmo, perché per le case popolari viene richiesto il requisito di una percentuale di invalidità di almeno il 66%.

Tuttavia, non è la percentuale di invalidità che dà il diritto automatico alla possibilità di ottenere una casa popolare.

Quando si valuta chi può accedere a una casa popolare, si considerano anche i redditi e l’ISEE del nucleo familiare.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

In sostanza, quando si calcola l’ISEE per richiedere un alloggio pubblico, si tiene conto di una detrazione speciale dal reddito per le spese sostenute per l’assistenza al disabile.

Questo significa che se due famiglie hanno lo stesso reddito, ma una ha un membro disabile, avrà un ISEE inferiore e otterrà priorità nella lista per ottenere una casa popolare.

Ci sono anche altri criteri che consentono agli invalidi civili di ottenere un punteggio più alto nelle graduatorie per le case popolari. Questi includono:

In caso di parità di condizioni tra due invalidi, hanno diritto alla priorità nelle graduatorie:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Non solo invalidità civile e agevolazioni per case popolari: cosa spetta con l’invalidità al 67%

Se ti è stata riconosciuta una percentuale di invalidità del 67% non hai diritto a solo all’invalidità civile e agevolazioni per case popolari. Ecco l’elenco delle agevolazioni a cui puoi aver diritto:

Assegno ordinario di invalidità al 67%

Abbiamo visto cosa è previsto in merito a invalidità civile e agevolazioni per case popolari e che con il 67% hai diritto ad altre agevolazioni.

Coloro che si trovano con un grado di invalidità civile del 67%, che supera i due terzi, potrebbero innanzitutto ricevere l’Assegno ordinario di invalidità, un beneficio di tipo previdenziale, disponibile per coloro che hanno versato contributi per almeno 5 anni presso l’INPS o altri fondi previdenziali.

Scopri se spetta sempre e in automatico l’Assegno ordinario con invalidità al 67 per cento, oppure bisogna possedere altri requisiti.

Assegno invalidità al 67% e lavoro

Per coloro che hanno diritto all’Assegno ordinario di invalidità e svolgono un’attività lavorativa, esistono regole specifiche da seguire:

Tuttavia, per coloro che hanno almeno 40 anni di contributi, non ci sono trattenute aggiuntive da pagare.

https:// www.youtube.com/watch?v=PHbdf3Hq8zQ&t=69s

Collocamento mirato e quote di riserva

Le persone con un grado di invalidità al 67% possono usufruire del collocamento mirato e delle quote di riserva, che consistono in posizioni lavorative riservate alle categorie protette.

Diritti e doveri delle categorie protette: ecco quali sono, come funziona l’assunzione attraverso le quote di riserva e se è possibile rifiutare un’offerta di lavoro.

Scelta prioritaria della sede di Lavoro

I dipendenti del settore pubblico con un’invalidità riconosciuta al 67% hanno il diritto di scegliere in modo prioritario tra le sedi di lavoro disponibili, a condizione di possedere la certificazione di disabilità ai sensi della Legge 104.

invalidità civile e agevolazioni per case popolari
Invalidità civile e agevolazioni per case popolari. Nella foto: case popolari.

Contrassegno per disabili

Le persone con un grado di invalidità al 67% hanno diritto al contrassegno per i parcheggi riservati ai disabili, previa valutazione della Commissione medica competente. Tale diritto è strettamente correlato alla tipologia di menomazione individuale.

Scopri cosa permette il contrassegno per persone disabili, come si usa, a chi spetta e come richiederlo.

Esenzione dal ticket sanitario

Chi è riconosciuto con un’invalidità del 67% è esente dal pagamento del ticket per prestazioni specialistiche e diagnostiche strumentali, ad eccezione della quota fissa per la prescrizione medica.

Agevolazioni trasporto pubblico ed esonero visite mediche

Oltre alle agevolazioni sopra menzionate, chi ha un’invalidità al 67% è agevolato nelle spese degli abbonamenti per il trasporto pubblico e può ottenere l’esonero dalla reperibilità delle visite mediche.

Ecco come avere l’esonero dalla visita fiscale e in quali casi specifici è prevista questa tipologia di agevolazione.

FAQ sulle case popolari

Qual è il costo di una casa popolare?

Il costo di una casa popolare è generalmente inferiore rispetto al mercato immobiliare privato. La determinazione del canone di affitto o del prezzo di acquisto dipende dalle politiche abitative locali e dal reddito del richiedente.

Le case popolari sono solo in affitto o possono essere acquistate?

Solitamente, ci sono sia opzioni di affitto che di acquisto per le case popolari. La scelta dipende dalla politica abitativa specifica dell’area in cui si trova l’immobile.

Quali servizi sono inclusi nelle case popolari?

Le case popolari possono variare nelle caratteristiche e nei servizi inclusi. Alcune possono offrire servizi aggiuntivi come parchi giochi, aree ricreative, e servizi sociali. Questi dettagli dipendono dalle politiche locali e dalla disponibilità di risorse.

Cosa succede se il mio reddito aumenta dopo aver ottenuto una casa popolare?

In molti casi, se il reddito di una famiglia beneficiaria di una casa popolare aumenta oltre i limiti prestabiliti, potrebbe essere richiesto un adeguamento delle condizioni contrattuali o la riassegnazione dell’alloggio per favorire coloro che ne hanno maggiormente bisogno.

Le case popolari sono di buona qualità?

La qualità delle case popolari può variare. In alcuni casi, le abitazioni sono costruite con gli stessi standard delle proprietà private, mentre in altri casi potrebbero esserci differenze nella manutenzione e nelle caratteristiche.

Quanto tempo devo aspettare per ottenere una casa popolare?

I tempi di attesa possono variare notevolmente in base all’area geografica, alla disponibilità di alloggi e alla domanda. In molte zone, la lista d’attesa può essere lunga, e la priorità può essere data a coloro che si trovano in situazioni abitative più precarie.

Posso trasferirmi da una casa popolare a un’altra?

Le politiche sulla mobilità all’interno delle case popolari dipendono dalle normative locali. In alcune circostanze, è possibile richiedere un trasferimento, ma spesso ci sono regole specifiche da seguire.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1