Invalidità civile, quello che devi sapere sulla Commissione

Invalidità civile, quello che devi sapere sulla Commissione medica: prime visite, revisione e rinnovo, requisiti e composizione. Come si svolge l'esame, cosa viene scritto sul verbale e quando e come viene inviato al cittadino.

5' di lettura

Invalidità civile, quello che devi sapere sulla Commissione medica. La Commissione medica che deve decidere sul riconoscimento dell’invalidità civile è oggetto di costante discussione tra i nostri lettori. (Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Conoscere meglio il funzionamento di questo organismo medico legale può forse aiutare ad affrontare con maggiore serenità le prime visite e quelle per la revisione o il rinnovo (in caso di peggioramento del quadro clinico della persona con invalidità).

Ogni Asl ha la sua Commissione medica (lo richiede la legge 295 del 1990 e il decreto ministeriale numero 387 del 1991). Ha il compito di effettuare accertamenti sanitari su persone che chiedono il riconoscimento dell’invalidità civile. E quindi:

  • invalido civile;
  • cieco civile;
  • sordomuto.

Invalidità civile: requisiti

Questa Commissione deve anche accertare i requisiti per ottenere:

  • l’indennità di accompagnamento (per gli invalidi civili al 100% che non sono capaci di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore o non sono in grado di svolgere da soli le azioni quotidiane della vita, come lavarsi, vestirsi, andare in bagno e così via);
  • l’indennità di frequenza (per i minori di 18 anni).

Leggi le ultime notizie sull’invalidità civile, la legge 104, bonus e agevolazioni

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Invalidità civile: composizione Commissione medica

Le Commissioni, integrate da un operatore sociale e da un esperto nelle patologie che sono chiamati a esaminare, accertano a norma della legge 104 del 1992:

  • le situazioni di handicap (articolo 3, comma 1);
  • le situazioni di handicap grave (articolo 3, comma 3).

Per gli accertamenti dell’invalidità civile la Commissione è composta da:

  • un medico specialista in medicina legale (presidente);
  • due medici dipendenti o convenzionati con l’Asl, uno dei quali è specialista in medicina del lavoro;
  • da uno specialista delle discipline neurologiche, psichiatriche o psicologiche, se la persona sottoposta a visita è affetta da una menomazione psichica o intellettiva;
  • da un medico dell’Inps, come componente effettivo;
  • da un medico che rappresenta l’associazione di categoria alla quale appartiene l’invalido da visitare (Anmic, Uic, Ens, Anffas).

Non possono far parte della Commissione i medici curanti dei pazienti esaminati.

Tutte le tabelle per l’invalidità civile suddivise per patologie con relative percentuali

Invalidità civile: riconoscimento handicap

Per gli accertamenti dello stato di handicap la Commissione è la stessa che verifica l’invalidità civile, ma viene integrata da:

L’accertamento delle minorazioni visive e del sordomutismo richiedono la presenza di un medico specialista (oculista o otorinolaringoiatra).

Può essere costituita nel capoluogo di provincia una Commissione medica specializzata che si occuperà di tutte le pratiche che riguardano ciechi civili e sordomuti di quel territorio.

Come in precedenza,oltre ai medici specialisti, la Commissione sarà composta da:

  • un medico specializzato in medicina legale (presidente);
  • un medico specializzato in medicina del lavoro;
  • fa un sanitario in rappresentanza dell’Unione ciechi o dell’Ente nazionale per la
  • protezione e l’assistenza dei sordomuti (dipende dalla disabilità per la quale è stato chiesto l’accertamento);
  • un medico dell’Inps.

L’elenco delle agevolazioni previste in base alla percentuale di invalidità riconosciuta

Invalidità civile: unanimità o maggioranza

L’accertamento sanitario da parte della Commissione medica integrata può concludersi in due modi:

  • viene espresso un giudizio medico legale all’unanimità;
  • viene espresso un giudizio medico legale a maggioranza.

All’Inps viene in ogni caso riservato l’accertamento definitivo. Le due ipotesi prevedono modalità successive diverse per la verifica conclusiva dell’handicap o dell’invalidità.

Vediamo.

Se al termine dell’accertamento il parere dei componenti della Commissione è unanime, si redige il verbale che sarà poi sottoposto, per la validazione, al responsabile del Centro medico legale dell’Inps.

Se il medico responsabile dell’Inps dovesse riscontrare degli elementi che non consentono una immediata validazione del verbale, può richiedere degli ulteriori accertamenti alla Commissione medica superiore che effettua il controllo complessivo sui verbali.

Quando il verbale sarà validato in via definitiva sarà spedito all’interessato direttamente dall’Inps con una raccomandata A/R all’indirizzo che l’interessato ha fornito nella domanda.

La visita che si conclude con il giudizio unanime della Commissione e con il verbale che preveda anche il riconoscimento di un beneficio economico (pensioni, assegni, indennità), fa partire in automatico anche la verifica dei requisiti economici (quindi anche il reddito) oltre all’attivazione della procedura che si conclude con l’erogazione della prestazione.

Se invece la decisione della Commissione si è espressa a maggioranza (e non all’unanimità), dovranno essere nuovamente accertati i requisiti sanitari. Si può procedere con un riesame degli atti o, in alcuni casi, con la disposizione di una nuova visita.

Nel frattempo l’Inps sospende l’invio del verbale. Verrà acquisita la nuova documentazione sanitaria per un nuovo esame del responsabile del centro medico legale dell’Inps.

In questo caso il medico responsabile dell’Inps ha due opzioni:

  • validare il verbale entro dieci giorni;
  • procedere a una nuova visita medica da effettuarsi entro venti giorni.

Invalidità civile: secondo accertamento

Se viene disposto un secondo accertamento sanitario, la visita sarà effettuata da un medico Inps diverso da quello della Commissione medica, e anche da un medico che rappresenta le associazioni di categoria (Anmic, Ens, Uic, Anffas).

Anche in questo caso il giudizio definitivo compete al medico Inps, che ha la funzione di presidente.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie