Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Salute / Invalidità civile con l’emicrania, tabelle

Invalidità civile con l’emicrania, tabelle

Invalidità civile con l'emicrania: vediamo in questo articolo se e quando si ha diritto al riconoscimento dell'invalidità civile con questa patologia.

di The Wam

Marzo 2022

Invalidità civile con l’emicrania. Vediamo in questo articolo se e come è possibile chiedere l’invalidità civile quando si soffre di emicrania. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Invalidità civile con l’emicrania: 6 milioni di pazienti

In Italia le persone che soffrono di emicrania solo sei milioni. Una cifra altissima e che equivale al 12% della popolazione. Per molti di loro una diagnosi precoce potrebbe evitare la progressione della malattia e ridurre le conseguenze, che in molti casi sono gravi: la cronicizzazione e l’abuso di farmaci.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Invalidità civile con l’emicrania: sintomi

L’emicrania è la forma più comune di mal di testa. Si presenta con un dolore acuto e pulsante. Inizia dalla parte anteriore o da un lato della testa. Quando l’attacco aumenta di intensità, il dolore si estende alla fronte e alle tempie.

Questi attacchi possono durare poche ore o giorni. I sintomi variano da persona a persona. Ma in molti casi rischiano di essere insopportabili. Sono in genere questi:

In alcuni casi l’emicrania può essere preceduta da lampi di luce o formicolio alla gamba o al braccio.

L’emicrania si definisce cronica se i sintomi persistono per almeno 15 giorni al mese per tre mesi consecutivi. È una patologia che colpisce con maggiore frequenza le donne.

Invalidità civile con l’emicrania: cause

L’emicrania appartiene alla famiglia delle cefalee. Si presenta spesso (ma non solo) a un lato della testa. Può manifestarsi con o senza aura.

Per capirci, l’aura è un sintomo che precede l’attacco emicranico con improvvisi lampi di luce.

Le cause di questa patologia sono ancora poco chiare. Ma questi fattori potrebbero avere un ruolo:

Invalidità civile con l’emicrania: pre sintomi

Due giorni prima dell’attacco emicranico il paziente può avvertire questi pre-sintomi:

Invalidità civile con l’emicrania: capacità lavorativa

Si tratta, come si può notare, di una malattia che ha tutte le caratteristiche per essere definita invalidante, proprio come la cefalea (del resto appartengono alla stessa categoria). Chi ne soffre ha una indubbia riduzione della capacità lavorativa.

È anche vero che l’emicrania potrebbe essere la conseguenza di un’altra patologia, ma in alcuni casi, proprio come la cefalea, può manifestarsi come malattia autonoma e originare a sua volta altre patologia invalidanti (come la depressione).

Invalidità civile con l’emicrania: tabelle

Il riconoscimento dell’emicrania come malattia invalidante è possibile sia quando è causata da un’altra patologia, sia quando si manifesta in modo autonomo.

Nelle tabelle Inps per l’invalidità civile non viene citata espressamente, ma come abbiamo visto non ha rilevanza: in genere in questi casi si associa alla patologia che ha sintomi molto simili.

Ricevi subito la guida illustrata con tutte le agevolazioni per l’invalidità civile

E comunque in alcune regioni, come la Lombardia, l’emicrania e la cefalea sono riconosciute dal servizio sanitario.

Con queste percentuali:

Elenco delle agevolazioni previste in base alla percentuale di invalidità riconosciuta

Per chiedere il riconoscimento dell’invalidità civile per emicrania e cefalea bisogna seguire una procedura che è simile a quella di altre patologie. Ve la spieghiamo.

Invalidità civile con l’emicrania: richiesta invalidità

Per il riconoscimento dell’invalidità civile è necessario un accertamento sanitario.

Questo accertamento sanitario viene eseguito dalla Commissione medico legale presso le Aziende Sanitarie Locali, che sono integrate da un medico dell’Inps (con l’eccezione delle Regioni che hanno sottoscritto un protocollo delegando l’accertamento all’Inps, in quel caso la visita avviene direttamente presso i centri medici dell’istituto).

Invalidità civile con l’emicrania: certificato medico introduttivo

La persona interessata deve recarsi da un medico certificatore (medico di base o specialista ospedaliero) e chiedere il rilascio di un certificato medico introduttivo.

Nel documento saranno indicati:

Il medico compila il certificato online e lo invia all’Inps con il servizio dedicato. Subito dopo stampa una ricevuta e la consegna al cittadino insieme a una copia del certificato medico originale. Su quella ricevuta c’è anche il codice univoco della procedura appena attivata.

La copia del certificato bisogna conservarla, dovrà infatti essere esibita durante la visita medica.

Invalidità civile con l’emicrania: domanda

A questo punto il cittadino ha 90 giorni di tempo per presentare la domanda. Se va oltre questo periodo il certificato medico introduttivo scade e ne dovrà richiedere un altro (sono a pagamento).

La domanda per la visita di accertamento può essere presentata solo per via telematica. La persona interessata può farlo in autonomia (serve lo Spid, la Cie o la Cns) o rivolgendosi al Patronato, ma sono disponibili anche i Caf e le associazioni.

La domanda di accertamento dell’handicap può essere presentata in contemporanea alla domanda di accertamento dell’invalidità, non sono necessarie due richieste separate.

Invalidità civile con l’emicrania: visita

Quando arriva la lettera di invito a visita, sono riportati:

Siamo arrivati alla visita.

Al momento della visita, come accennato, la persona interessata dovrà consegnare alla commissione:

Invalidità civile con l’emicrania: il verbale

Al termine dell’accertamento la commissione medica redige in formato elettronico il verbale di visita. Viene inoltrato al cittadino in duplice copia:

Se la commissione ritiene che le minorazioni possono modificarsi nel tempo, all’interno del verbale sarà indicata anche la data in cui l’invalido dovrà tornare per la visita di revisione (il ministero della Salute ha individuato tutte le patologie che sono escluse dagli accertamenti di controllo).

Se la percentuale riconosciuta è superiore al 74%, il cittadino avrà diritto a una prestazione economica, ma solo se è in possesso anche dei requisiti amministrativi previsti dalla legge (agevolazioni fiscali, assistenza sanitaria, permessi legge 104, collocamento obbligatorio al lavoro).

Al momento della domanda viene chiesto al cittadino di anticipare le informazioni socio economiche che sono necessarie per l’erogazione delle prestazioni di invalidità civile. In questo modo una volta riconosciuto il requisito sanitario (e verificati quelli amministrativi) sarà possibile disporre immediatamente il pagamento, riducendo così i tempi di attesa.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1