Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa (tabelle)

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa (tabelle)

Invalidità civile con l'ipertensione arteriosa: vediamo quali sono le linee guida dell'Inps per il riconoscimento dell'invalidità a chi soffre di questa patologia.

di The Wam

Febbraio 2022

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa. Vediamo in questo articolo quali sono le linee guida dell’Inps per il riconoscimento dell’invalidità civile alle persone che soffrono di ipertensione arteriosa. Una patologia che nelle sue diverse manifestazioni può oscillare tra 0 e 100% di invalidità civile. Arrivare quindi all’invalidità totale. (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: ne soffrono 15 milioni di italiani

In Italia gli ipertesi sono circa 15 milioni. Una malattia che causa ogni anno 240mila decessi. Il problema grave, così sostengono i medici, è che di questi 15 milioni di ipertesi solo il 50% è consapevole di avere la pressione alta. Senza contare che solo un italiano su 3 conosce davvero l’ipertensione arteriosa.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: asintomatica

Il problema dell’ipertensione è che questa patologia è silente. Infatti, con l’eccezione dei casi particolarmente gravi, si distingue per essere asintomatica. Eppure una diagnosi anticipata potrebbe ridurre e di molto le conseguenze peggiori. Basterebbe misurare la pressione una volta ogni sei mesi, per le persone ad alto rischio. Una volta l’anno tutti gli altri.

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: i parametri

La pressione non dovrebbe superare questi parametri:

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: conseguenze serie

L’ipertensione arteriosa si verifica quando la pressione del sangue nelle arterie è alta e questo aumenta il lavoro per il cuore. Se non viene tenuta sotto controllo può avere delle conseguenze molto serie:

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: analisi di laboratorio

Nella ipertensione arteriosa i parametri utilizzati dalle commissioni Inps si ricavano dall’elettrocardiogramma e dall’ecocardiogramma. Nella valutazione bisogna anche inserire – così si legge nelle linee guida Inps – l’associazione con una coronaropatia (che è frequente) e con la presenza di un danno d’organo extracardiaco.

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: percentuali pressione alta

Queste sono le percentuali di invalidità civile assegnate nelle tabelle Inps ai vari tipi di ipertensione arteriosa.

Percentuali dal 5 al 100% d’invalidità sono state previste per le arteriopatie ostruttive croniche, come arteriosclerosi e aterosclerosi. Per l’aneurisma dell’aorta le percentuali oscillano dal 21 all’80%.

Invalidità civile con l’ipertensione arteriosa: tabelle Inps apparato cardiocircolatorio

Queste sono invece le percentuali di invalidità per tutte le patologie che colpiscono l’apparato cardiocircolatorio:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1