Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Invalidità civile con malattie autoimmuni

Invalidità civile con malattie autoimmuni

Invalidità civile con malattie autoimmuni: si tratta di patologie che sono spesso gravi, croniche e degenerative e per questo sono previste alte percentuali di invalidità.

di The Wam

Aprile 2022

Invalidità civile con malattie autoimmuni. Le patologie autoimmuni sono molto diffuse in Italia, colpiscono il 5% della popolazione e sono spesso croniche. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Si tratta di patologie molto spesso gravi, croniche e degenerative. Ne consegue che la percentuale di invalidità riconosciuta è in genere molto alta. Queste malattie incidono infatti in modo importante sulla riduzione della capacità di lavoro e limitano la partecipazione alla vita sociale.

Le ultime notizie sull’invalidità civile, la legge 104, i bonus e le agevolazioni

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Le malattie autoimmuni si definiscono in questo modo perché caratterizzate da una alterazione del sistema immunitario che produce effetti molto negativi per l’organismo.

Invalidità civile con malattie autoimmuni: le più diffuse in Italia

Le malattie autoimmuni più conosciute in Italia sono queste:

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Invalidità civile con malattie autoimmuni: prevalenza

Vediamo ora la prevalenza tra la popolazione di alcune di queste patologie e anche il numero di pazienti sottoposti al trattamento biologico, che oltre a limitare la sintomatologia attenua anche la progressione della malattia:

Tutte le tabelle per l’invalidità civile suddivise per patologie con le relative percentuali

Analizziamo alcune delle patologie autoimmuni che danno diritto a benefici e agevolazioni. Per queste malattie bisogna anche considerare un altro aspetto: spesso causano anche altri problemi (le cosiddette comorbilità), che possono quindi aggravare lo stato della persona che ne soffre e di conseguenza aumentare ulteriormente la percentuale di invalidità riconosciuta.

Invalidità civile con malattie autoimmuni: artrite reumatoide e psoriasica

L’artrite reumatoide, così come quella psoriasica, colpisce gli organi interni ma causa anche la deformazione delle articolazioni.

Le percentuali di invalidità oscillano tra il 20 e il 100%, a seconda della gravità e delle conseguenze che ha sul paziente. Queste patologie possono infatti provocare dei limitati dolori articolari o rendere quasi impossibile la deambulazione dei pazienti.

In Italia le persone affette da artrite reumatoide sono 400mila, l’artrite psoriasica colpisce invece 115mila pazienti.

Elenco delle agevolazioni previste in base alla percentuale di invalidità riconosciuta

Invalidità civile con malattie autoimmuni: lupus

Un’altra patologia autoimmune e seriamente invalidante è il lupus, in Italia sono affette da questa malattia 60mila persone.

Ricevi subito la guida illustrata con tutte le agevolazioni per l’invalidità civile

Il lupus si manifesta con uno sfogo sul viso e dolori articolari. Anche in questo caso la patologia attacca gli organi interni, a partire dal fegato.

Queste sono i gradi di invalidità riconosciuti con il lupus:

Invalidità civile con malattie autoimmuni: spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante colpisce in Italia 48mila persone. È una forma di artrite autoimmune e genetica.

Le percentuali di invalidità oscillano tra l’11 e il 100%.

Anche in questo caso, come nei precedenti, dipende dalle condizioni cliniche del paziente. Ma il potenziale di queste patologie è assai invalidante, si arriva infatti al riconoscimento dell’invalidità totale.

Invalidità civile con malattie autoimmuni: sclerosi multipla

Di sclerosi multipla soffrono in Italia 75mila persone. In questo caso il sistema immunitario non attacca le articolazioni, ma il materiale che ricopre i nervi, danneggiando in modo irreversibile la connessione tra neuroni.

Come per le altre patologie non esiste una cura. I farmaci possono solo ridurre la sintomatologia e rallentare la progressione della malattia.

Le percentuali di invalidità per la sclerosi multipla sono queste:

Invalidità civile con malattie autoimmuni: celiachia

Anche la celiachia è una patologia autoimmune. In Italia ne soffrono potenzialmente 600mila persone, anche se i casi effettivamente diagnosticati sono 225mila.

Si tratta di una infiammazione dell’intestino provocata dall’intolleranza al glutine.

Le percentuali di invalidità riconosciuta sono queste:

Invalidità civile con malattie autoimmuni: altre patologie

Queste sono le percentuali di invalidità riconosciute per le altre malattie autoimmuni:

anemia autoimmune: 10% (se aplastica può però arrivare al 100%);

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1