Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Previdenza e Invalidità / Invalidità civile e agevolazioni per figli e polizze

Invalidità civile e agevolazioni per figli e polizze

Invalidità civile e agevolazioni per figli: qual è l'importo delle detrazioni per figli con disabilità a carico? Ne parliamo in questo articolo.

di Carmine Roca

Marzo 2022

Invalidità civile e agevolazioni per figli: quali sono le detrazioni per figli a carico, con disabilità, previste dalla legge? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Invalidità civile e agevolazioni per figli: detrazioni

Invalidità civile e agevolazioni per figli. Tra le agevolazioni fiscali per persone con disabilità, troviamo le detrazioni per figli a carico. C’è differenza tra le detrazioni di base e quelle che vedono la presenza, in famiglia, di uno o più figli con disabilità.

Ad oggi, la detrazione di base per i figli a carico è pari a 1.220 euro (se il figlio ha meno di 3 anni) e di 950 euro (se il figlio ha 3 anni o più di 3 anni).

In una famiglia con più di tre figli a carico, gli importi aumentano di 200 euro per ogni figlio, a partire dal primo.

Le cose cambiano quando in famiglia c’è almeno un figlio con disabilità. Ai sensi della Legge 104, per il figlio con disabilità, a carico dei genitori, si ha diritto a un’ulteriore detrazione di 400 euro.

Quindi, con un figlio con disabilità di età inferiore ai 3 anni, spetta una detrazione di 1.620 euro, mentre con un figlio con disabilità di età pari o superiore ai 3 anni, spetta una detrazione di 1.350 euro.

Si ricorda che, una persona è fiscalmente a carico di un familiare quando dispone di un reddito uguale o inferiore ai 2.840,51 euro lordi all’anno. Per i figli di età non superiore ai 24 anni, il limite è stato portato a 4.000 euro annui.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Ricevi subito la guida illustrata con tutte le agevolazioni per l’invalidità civile

Invalidità civile e agevolazioni per figli: come si calcola detrazione

Invalidità civile e agevolazioni per figli. Per determinare la detrazione Irpef effettiva bisogna moltiplicare la detrazione teorica per il coefficiente ottenuto dal rapporto tra 95.000 meno il reddito complessivo e 95.000.

Prendiamo ad esempio un lavoratore con un reddito annuo di 25.000 euro con a carico un figlio di 8 anni, con disabilità. La detrazione effettiva per il figlio con disabilità a carico è di 994,68 euro, così calcolata:

1.350 euro (detrazione base per figli con disabilità di età superiore ai 3 anni) moltiplicato per 95.000 – 25.000 (reddito annuo genitore) diviso 95.000. Quindi: 1.350 x 0,7368 (il risultato dell’operazione) = 994,68 euro.

Nel reddito complessivo non va considerata l’abitazione principale e le pertinenze. Invece va compreso il reddito dei fabbricati affittati assoggettato al regime della cedolare secca.

Se i figli a carico sono più di uno, l’importo di 95.000 euro va aumentato di 15.000 euro per ogni figlio a carico successivo al primo. Quindi: 110.000 euro per due figli a carico, 125.000 euro per tre figli a carico, 140.000 euro per quattro figli a carico e così via.

La detrazione per figli a carico va ripartita al 50% per ogni genitore non legalmente ed effettivamente separati. Se i due genitori si accordano, le detrazioni potrebbero spettare al genitore con il reddito più alto che, quindi, godrà interamente delle detrazioni per figli a carico.

Quando l’importo complessivo delle detrazioni è superiore all’imposta lorda, si parla di incapienza. In questi casi l’importo eccedente non può essere chiesto a rimborso o a compensazione di altri tributi. Non sarà possibile neppure riportarlo nella successiva dichiarazione dei redditi, comportando, di conseguenza, la perdita di parte delle detrazioni spettanti.

Invalidità civile e agevolazioni per figli
Invalidità civile e agevolazioni per figli: detrazioni. Quali sono?

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp