Invalidità civile e codice C04: diritti e agevolazioni

Invalidità civile e codice C04: a chi si riferisce e quali sono i diritti e le agevolazioni previste.

5' di lettura

Invalidità civile e codice C04: quali diritti e quali agevolazioni spettano a questa categoria di invalidi? (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo approfondimento andremo a vedere a chi è associato il codice 04 nella tabella delle esenzioni stilata dal Ministero della Salute e cosa spetta in termini di agevolazioni e benefit economici.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Invalidità civile e codice C04: a chi si riferisce?

Invalidità civile e codice C04. Come ben saprete, il Ministero della Salute ha stilato una tabella delle invalidità, assegnando un codice in base alla gravità della disabilità e alle prestazioni garantite.

Recentemente ci siamo soffermati sui codici 01, 02 e 03, oggi invece parleremo del codice 04, della categoria di invalidi di riferimento e delle agevolazioni previste dall’ordinamento.

Con il codice 04 si fa riferimento agli “invalidi civili minori di anni 18 con indennità di frequenza”. Per indennità di frequenza si intende quella prestazione economica erogata al fine di inserire i minori disabili a livello scolastico e sociale, fino al compimento dei 18 anni.

Nei prossimi paragrafi vedremo insieme cosa spetta a chi percepisce l’indennità di frequenza e come presentare domanda.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Invalidità civile e codice C04: requisiti indennità di frequenza

Invalidità civile e codice C04. Come detto in precedenza, l’indennità di frequenza spetta ai minori disabili, con difficoltà nello svolgere compiti e funzioni proprie dell’età e ai minori ipoacusici con una perdita uditiva superiore ai 60 decibel nell’orecchio migliore nelle frequenze di 500, 1.000 e 2.000 hertz, fino al compimento dei 18 anni, per un loro inserimento sociale e scolastico.

L’indennità di frequenza, con l’arrivo del nuovo anno, è passata da un importo di 287,09 euro a un importo di 291,69 euro al mese, per 12 mensilità. Per poterne usufruire bisogna soddisfare il requisito del reddito personale annuo, non superiore ai 4.931,29 euro.

Nel primo conteggio rientrano i redditi dichiarati dal richiedente in via presuntiva, mentre per gli anni successivi si includono gli importi percepiti negli anni precedenti o, per le pensioni, i redditi percepiti nell’anno di riferimento.

Oltre al requisito del reddito e al riconoscimento dello stato di invalidità, per presentare richiesta per l’indennità di frequenza, bisogna soddisfare anche questi requisiti:

  • avere meno di 18 anni;
  • essere cittadino italiano, straniero comunitario iscritto all’anagrafe del comune di residenza o cittadino straniero extracomunitario con permesso di soggiorno di almeno un anno, con residenza stabile e attuale sul territorio italiano.
  • frequentare scuole pubbliche o private di ogni ordine e grado (anche asili nido) o centri di formazione o addestramento professionale pubblici o privati convenzionati, finalizzati al reinserimento sociale dei soggetti; o centri ambulatoriali diurni o semi-residenziali pubblici o privati convenzionati, specializzati nel trattamento terapeutico, nella riabilitazione e nel recupero di persone portatrici di handicap.

Ricordiamo che l’indennità di frequenza è incompatibile con l’indennità di accompagnamento per invalido civile totale e per i ciechi totali; con l’indennità di comunicazione prevista per i sordi prelinguali; con l’indennità prevista per i ciechi parziali e con qualsiasi forma di ricovero. Si può, però, scegliere il trattamento più favorevole.

Per la scuola dell’obbligo (dai 6 ai 16 anni) basta una sola autodichiarazione, valida per tutta la durata dell’obbligo formativo scolastico. Se cessa la partecipazione a corsi scolastici o avviene un cambio di istituto, va comunicato all’Inps.

I titolari di indennità mensile di frequenza, ogni anno devono inviare all’Inps una dichiarazione periodica che confermi i requisiti per beneficiare del sussidio.

Indennità di frequenza: domanda e diritti

Invalidità civile e codice C04. Per presentare domanda per l’indennità di frequenza bisogna richiedere al medico curante il rilascio di un certificato medico introduttivo e la ricevuta completa del codice univoco, che va inserito nella domanda di accertamento sanitaria, inoltrata attraverso il servizio “Invalidità civile – Procedure per l’accertamento del requisito sanitario (Verifiche Ordinarie INVCIV 2010)”.

La commissione medico-legale dovrà rilasciare un verbale che attesti la disabilità del minore. Nel caso in cui la domanda venisse accolta, l’INPS invierà il verbale di invalidità civile tramite PEC o raccomandata A/R.

Chi presenta domanda dovrà inviare il modulo AP70, con i requisiti socio-economici, utilizzando il servizio sul sito dell’INPS (o chiedendo aiuto a un patronato): “Invalidità civile – Invio dati socio-economici e reddituali per la concessione delle prestazioni economiche”.

Oltre all’indennità di frequenza dal valore mensile di 291,69 euro, per 12 mensilità, agli invalidi civili minori di 18 anni, inclusi nel codice 04, spetta anche l’esenzione del ticket, limitata alle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e alle altre prestazioni specialistiche correlate alla patologia.

Invalidità civile e codice C04
Invalidità civile e codice C04: a chi si riferisce e quali sono i diritti e le agevolazioni.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie