Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco

Invalidità civile e da lavoro con l'ernia del disco: una delle patologie più diffuse in Italia, vediamo quanto incide sull'invalidità civile o da lavoro.

5' di lettura

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco. Sono 4 milioni le persone che soffrono in Italia, in maniera più o meno grave, di ernia del disco. Potrebbe essere considerata una malattia professionale dall’Inail o un’invalidità civile dall’Inps. Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati su diritti degli invalidi e legge 104

Cerchiamo di capire in questo articolo se alla patologia si può attribuire una percentuale di invalidità permanente e se questa percentuale è sufficiente per ottenere un eventuale indennizzo.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: diffusione

Come detto l’ernia del disco o ernia discale è una delle patologie che può colpire il disco intervertebrale. È l’anello fibroso a contenere il nucleo, una degenerazione di questa struttura permette al nucleo polposo di penetrare tra le fibre rotte.

L’epidemiologia reale dell’ernia del disco non è nota. Non esiste una classificazione condivisa né della patologia e neppure della diagnosi strumentale. Ci sono ancora dubbi anche sulla definizione di sintomi comuni.

E comunque, l’ernia del disco con sintomatologia di tipo sciatalgico colpisce tra l’1,2 e il 25% della popolazione italiana.

Le persone che più ne soffrono hanno tra i 30 e i 50 anni, con un picco intorno ai 40. In percentuali più ridotte la patologia può colpire persone più giovani o anziani.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: cause

Tra le cause, oltre alla perdita di elasticità dei legamenti che circondano il disco, ci possono essere:

  • una postura sbagliata (anche a causa del lavoro: seduto dietro a un computer o in piedi davanti al bancone);
  • eventi traumatici;
  • sollevamento scorretto di pesi;
  • interventi chirurgici.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: sintomi

I sintomi tipici dell’ernia del disco sono:

  • dolori acuti al collo o alla schiena (dipende dalla zona vertebrale interessata: sacrale, lombare, dorsale o cervicale);
  • questi dolori possono irradiarsi agli arti attraverso i nervi coinvolti e limitare i movimenti di chi ne soffre.

Al dolore possono anche aggiungersi altri sintomi:

  • formicolii;
  • intorpidimenti.

Nei casi più gravi è necessario un intervento chirurgico.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: indennità di malattia

I dolori causati da un’ernia del disco possono essere molto acuti, al punto da compromettere la possibilità di lavorare.

Il lavoratore può ottenere giorni di malattia per l’ernia del disco per assentarsi dal posto di lavoro recandosi dal proprio medico curante. Dopo aver accertato la patologia sarà poi lo stesso medico a trasmettere il certificato di malattia all’Inps.

L’indennità di malattia erogata dall’Inps parte dal quarto giorno e per un periodo massimo di 180.

È il 50% della retribuzione media per i primi 20 giorni e del 66.66% per i giorni che restano fino al 180esimo. La parte che resta della retribuzione è a carico del datore di lavoro.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: invalidità civile

Vediamo ora se e come l’ernia del disco è indicata nelle tabelle del ministero della Salute per la valutazione delle menomazioni che possono dare diritto al riconoscimento dell’invalidità civile Inps.

Beh, diciamolo subito: l’ernia del disco non è presente in quelle tabelle.

Non significa che non sia una patologia invalidante.

Infatti per attribuire un punteggio (la ben nota percentuale) è indispensabile valutare quanto la patologia incida sulla mobilità di chi ne soffre limitando di conseguenza la sua capacità lavorativa.

Ma non solo: nella valutazione è da inserire anche la necessità o meno di una operazione chirurgica e sulle eventuali conseguenze. Che possono essere temporanee o permanenti.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: nelle tabelle Inps

Per avere un riferimento possibile, bisogna guardare nelle tabelle all’anchilosi della rachide. Si tratta di una patologia molto diversa dall’ernia del disco (limita o annulla i movimenti di una articolazione), ma nel caso fosse indispensabile una stabilizzazione chirurgica del rachide per arginare le conseguenze di una o più ernie del disco, si utilizzerebbero i valori assegnati all’anchilosi della colonna per una valutazione del grado invalidante della patologia.

E quindi, e questo può essere indicativo anche per un’ernia del disco, per una anchilosi della rachide le tabelle prevedono una percentuale di invalidità civile compresa tra 21 e 30. Per l’anchilosi della rachide lombare la percentuale è tra 31 e 40.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: nelle tabelle Inail

L’ernia del disco può anche essere riconosciuta dall’Inail come malattia professionale. Ossia una patologia che è diretta conseguenza dell’attività svolta dal lavoratore.

Nelle tabelle ministeriali per danno biologico da infortunio sul lavoro e malattia professionale è inserita anche l’ernia del disco. Viene valutata con 12 punti percentuali con una invalidità permanente.

Invalidità civile e da lavoro con l’ernia del disco: indennizzo Inail

L’Inail, è bene saperlo, per il danno biologico da patologie che sono comprese tra 6 e 15 punti percentuali prevede un indennizzo in capitale, da erogare una tantum al lavoratore.

L’indennizzo varia in base all’invalidità che viene riconosciuta.

Quando la patologia supera il 16% l’ente dovrebbe invece erogare una rendita mensile.

Questa rendita mensile si calcola in base all’invalidità riscontrata e alla retribuzione percepita dal lavoratore nell’anno precedente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie