Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto » Invalidità Civile » Salute / Invalidità civile e fibrosi cistica: diritti e agevolazioni

Invalidità civile e fibrosi cistica: diritti e agevolazioni

Invalidità civile e fibrosi cistica: ecco quali sono i diritti e le agevolazioni per chi è affetto da questa malattia.

di Carmine Roca

Gennaio 2022

Invalidità civile e fibrosi cistica: quali sono i diritti e le agevolazioni per chi soffre di questa malattia? (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Ne parleremo in questo articolo, soffermandoci sulla diagnosi della malattia genetica più diffusa in Italia e nel mondo.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Fibrosi cistica: cos’è e cosa comporta

La fibrosi cistica è una malattia che colpisce l’apparato respiratorio e quello digerente, a causa dell’alterazione di un gene, chiamato gene CFTR (Cystic Fibrosis Transmembrane Regulator), che provoca la produzione di muco molto denso.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Questo muco ostruisce bronchi e pancreas, causando infezioni respiratorie, il deterioramento del tessuto polmonare e impedendo agli enzimi pancreatici di raggiungere l’intestino, portando alla mancata digestione e assimilazione dei cibi ingeriti.

La fibrosi cistica, chiamata anche “malattia invisibile” perché non provoca alterazioni dell’aspetto fisico e delle capacità intellettive, si manifesta con difficoltà nella digestione dei grassi, delle proteine e degli amidi, con la perdita progressiva della funzione polmonare e con la carenza di vitamine liposolubili.

Anche la fibrosi cistica comporta la limitazione della capacità lavorativa di chi ne soffre e, di conseguenza, fa parte di quell’insieme di malattie e patologie che prevede la richiesta e l’ottenimento dell’invalidità civile.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Invalidità civile e fibrosi cistica: quale percentuale?

Invalidità civile e fibrosi cistica. In base alle tabelle del Ministero della Salute, per chi soffre di fibrosi cistica è riconosciuta un’invalidità dell’80% (Bronchiectasia congenita associata a mucoviscidosi) e del 100% (fibrosi cistica del pancreas con pneumopatia cronica), a seconda della compromissione degli organi.

Secondo quanto affermano le linee guida dell’Inps del 2015, invece, la valutazione dell’invalidità civile per chi soffre di fibrosi cistica, non può risolversi in un semplice calcolo della percentuale.

Al minore affetto da fibrosi cistica è riconosciuta, sempre e comunque, l’indennità di accompagnamento, poiché non solo ha difficoltà nello svolgere compiti e funzioni proprie dell’età, ma necessita anche di un intervento assistenziale straordinario rispetto a un coetaneo in buona salute.

Mentre agli adulti, anche in presenza di interessamento polmonare esclusivo, deve essere riconosciuta un’invalidità civile del 100%, come per chi soffre di fibrosi cistica del pancreas con pneumopatia cronica.

Inoltre vanno sempre riconosciute la condizione di soggetto con handicap in condizione di gravità e un’attenzione particolare nelle indicazioni di attività lavorative che potrebbero danneggiare l’invalido nelle funzioni delle sue mansioni lavorative.

Infine, non è possibile sottoporre a revisione l’invalidità civile assegnata a una persona malata di fibrosi cistica.

Invalidità civile e fibrosi cistica: diritti e agevolazioni

Con il 100% di invalidità civile, alle persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni, è riconosciuto il diritto al percepimento della pensione di inabilità.

Nel 2022 l’importo è di 291,95 euro al mese, per 13 mensilità, con un limite massimo di reddito annuo di 16.982,49 euro) e l’esenzione dal ticket per le prestazioni mediche specialistiche, diagnostiche e sui medicinali.

L’invalido al 100% ha diritto ad agevolazioni fiscali, ad ausili e protesi gratuiti, al collocamento mirato, ai permessi lavorativi retribuiti, al congedo di due anni retribuiti.

Invalidità civile e fibrosi cistica
Invalidità civile e fibrosi cistica: diritti e agevolazioni per chi soffre di questa malattia.

A questi si aggiunge l’indennità di accompagnamento, nel caso in cui non dovesse essere in grado di deambulare e svolgere funzioni e compiti della vita di tutti i giorni, senza l’aiuto di un’altra persona (528,94 euro al mese).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1