Invalidità civile e legge 104: come ottenerle senza visita

Invalidità civile e legge 104: come ottenerle senza visita ma inviando online all'Inps la documentazione medica che attesta lo stato dell'interessato. Come inviare la pratica all'ente di previdenza e quali errori non commettere per consentire una valutazione a distanza. Se la certificazione non sarà ritenuta soddisfacente lo stato di salute del cittadino verrà determinato in presenza.

4' di lettura

L’Inps ha comunicato che ora è possibile inviare l’intera documentazione online per le domande di invalidità civile o per la legge 104. Sia per le nuove istanze sia per le richiesta di aggravamento o di revisione.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In questo articolo spieghiamo ai lettori di TheWam come inviare l’intera documentazione online ed avere i verbali senza essere sottoposti a visita.

Invalidità civile e legge 104: velocizzare le pratiche

Come sapete la decisione dell’Istituto di previdenza sociale è stata adottata per velocizzare la risoluzione di migliaia e migliaia di pratiche che si sono accumulate in questi mesi, quando, a causa della pandemia, le consuete visite legali per l’accertamento dello stato di invalidità sono state rinviate.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Invalidità civile e legge 104: in base agli atti

Una decisione che è stata presa anche nel rispetto della legge. L’articolo 29 ter del decreto legge 16 luglio 2020, numero 76, prevede infatti che le commissioni Inps impegnate nell’accertamento dell’invalidità civile e della legge 104, siano abilitate a redigere verbali, di prima istanza, di aggravamento o revisione, anche solo sulla base degli atti.

E quindi senza una visita medica in presenza.

Ma a una condizione: il cittadino interessato deve presentare una documentazione sanitaria sufficiente a consentire una valutazione obiettiva da parte della commissione medica, così da escludere una successiva convocazione.

Invalidità civile e legge 104: cosa può fare la commissione

Una volta ottenuta dal cittadino la documentazione medica necessaria per l’invalidità civile e la legge 104, la commissione medica potrebbe decidere in due modi diversi:

  • emettere un verbale, poi trasmesso all’interessato con una raccomandata andata e ritorno;
  • convocare il cittadino per una visita in presenza, perché evidentemente la documentazione che è stata inviata non è stata ritenuta adatta o sufficiente per una decisione a distanza, sulla base dei soli atti.

Invalidità civile e legge 104: come inviare la documentazione

Ma come fare per inviare la documentazione all’Inps?

La prima cosa da fare è quella di essere in possesso delle credenziali di identità digitale, quindi Spid, Cns o Cie. Con quelle chiavi è possibile accedere al servizio.

Nel caso non foste pratici con gli strumenti digitali, non vi scoraggiate. In questi casi è preferibile rivolgersi a un patronato o a un intermediario autorizzato. L’importante sarà sempre avere a disposizione una certificazione medica esauriente e completa.

Comunque: la documentazione da allegare dovrà essere in Pdf (o non verrà accettata) e la dimensione non deve superare i 2 mb per documento.

Invalidità civile e legge 104: i dati negli archivi

La documentazione che avete inviato (naturalmente di natura sanitaria), verrà poi conservata all’interno degli archivi digitali dell’ente di previdenza.

Potrà essere consultata quando ci saranno successivi accertamenti, disposti, in genere, per questi motivi:

  • revisione;
  • aggravamento;
  • verifica straordinaria.

Invalidità civile e legge 104: chi ha gà presentato domanda

Per tutti i cittadini che hanno invece già presentato una domanda di invalidità civile, di handicap, di cecità, sordità o disabilità o, ancora, che hanno ricevuto una comunicazione dall’Inps per una revisione delle loro condizioni di disabilità, potranno chiedere a loro volta di essere valutati agli atti (e quindi senza la necessità di una visita in presenza di fronte alla commissione medica).

Basterà inoltrare la documentazione sanitaria, ricordando l’articolo di legge citato in precedenza: il 29 ter del decreto legge numero 76 del 2000.

Gli uffici dell’Inps stanno ricevendo molte domande per l’invalidità civile e la legge 104 da valutare “a distanza”. Una soluzione che sta velocizzando anche la valutazione delle pratiche e una accelerazione nel riconoscimento sia dello stato di invalidità, sia dell’ammissione alla Legge 104.

Ma è importante, lo ribadiamo, che la documentazione sia completa il più possibile. In caso contrario, come abbiamo detto, la commissione medica sarà costretta a convocare il cittadino per una valutazione evidentemente più accurata delle sue condizioni di salute.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie